Paura a Cortina: tutti a fare il tampone dopo il Summer Party tra imprenditori e sportivi illustri


C’è una grande coda oggi al drive in di Cortina, dove si aspetta per il tampone. Il motivo? Accertata la positività di un ragazzo, ricoverato in ospedale, che ha partecipato a una festa, adesso oltre 500 persone temono di avere avuto contatti con lui e quindi di poter avere contratto il covid 19. I tamponi si stano facendo allo stadio olimpico del ghiaccio di Cortina dove i 500 partecipanti del Summer party del 20 agosto sono accorsi per effettuare l’esame, con la preoccupazione di essersi ammalati. Il paziente 1, come riferisce anche Il Corriere, sarebbe un ventiseienne residente a Roma. Il ragazzo, di ritorno dalla Sardegna, manifestando i sintomi del coronavirus è finito all’ospedale San Martino di Belluno con una polmonite da Covid.

PAURA A CORTINA PER UN POSSIBILE FOCOLAIO: IN 500 A FARE IL TAMPONE

Il sindaco di Cortina, Gianpietro Ghedina, ha quindi deciso di comunicare subito in accordo con la Usl, a chi era presente al party, la positività di uno dei presenti.  I prelievi sono stati fatti in modalità drive-in sul retro dello stadio olimpico del ghiaccio di Cortina.

Il party, organizzato dalla Red Squirrel Events con il supporto del Comune di Cortina e della fondazione 2021 , si era svolto all’aperto e rispetto l’anno passato si erano prese tutte le misure per far si che le regole venissero rispettate. Potrebbe quindi non esserci nessun positivo, da questi tamponi, che potrebbero essere solo una giusta precauzione.

Il comunicato:

Nella giornata di ieri un ragazzo è risultato positivo al test del Covid-19.
Il ragazzo romano, in vacanza a cortina da qualche giorno prima del 20 agosto, era presente anche al Cortina Summer Party.
L’evento, un picnic all’aperto sui prati di un rifugio, ha seguito l’attuale protocollo di sicurezza.
Per massima precauzione, le persone che hanno partecipato all’evento, su base volontaria, non obbligatoria, possono eseguire un tampone di controllo.
Con grande tempestività il Comune di Cortina, insieme all’ ULSS1 di Belluno, ha deciso di allestire domani, presso lo stadio del Ghiaccio di Cortina, dalle 14.30 alle 18.30 un drive-in che permette ai cittadini di recarsi in macchina ed effettuare il tampone senza scendere dalla stessa, semplicemente comunicando il proprio nome.
L’esito del test sarà comunicato, se negativo, via SMS al numero indicato al momento della registrazione, entro 48 ore dall’esecuzione del test. In caso di positività, il cittadino sarà contattato, telefonicamente dal Dipartimento di Prevenzione per la presa in carico.

Al Festival avevano partecipato anche il sindaco di Cortina e il presidente della fondazione Cortina 2021 Alessandro Benetton, alla presenza di molti volti noti dello spettacolo e dello sport tra cui il campione di sci Kristian Ghedina. Le foto pubblicate sui social dell’evento, mostrano come si è davvero cercato di fare il possibile per far si che le distanze di sicurezza fossero rispettate. Ma purtroppo, vista la positività di uno dei partecipanti, potrebbe non essere bastato.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close