Porta sua moglie in campagna e la uccide con 4 colpi di pistola: succede a San Felice a Cancello

Una vita spezzata, una vita cancellata. Una ragazza di trent’anni non c’è più. Finisce con un colpo di arma da fuoco la vita di Maria. L’ultima immagine che ha visto davanti ai suoi occhi è quella di suo marito, con in mano una pistola, pronto a ucciderla. Ennesimo femminicidio in Italia, questa volta siamo a Cancello Scalo, frazione di San Felice a Cancello in provincia di Caserta. A uccidere Maria Tedesco, suo marito, Michele Marotta. Ancora poche le indiscrezioni in merito a quello che sarebbe il movente di questo ennesimo femminicidio. Si parla di gelosia su diversi siti locali che hanno lanciato per primi la notizia.

FEMMINICIDIO NEL CASERTANO: MARIA UCCISA DA SUO MARITO IN COMPAGNA

I fatti risalgono alla mattina dell’11 novembre 2020. Poche ore fa il dramma. Dalle prime indagini compiute dai carabinieri di Maddaloni, è emerso che l’uomo, Michele Marotta, 34 anni, avrebbe condotto la moglie Maria Tedesco, di poco più giovane, presso un’area di campagna dove l’ha uccisa con colpi d’arma da fuoco, per poi lasciarla sul posto.

L’uomo, una volta rientrato a casa, si è messo in contatto con le forze dell’ordine, per raccontare quello che aveva fatto. Una volta arrivati sul posto indicato, in campagna, i carabinieri hanno ritrovato il cadavere di Maria che sarebbe stata uccisa con 4 colpi di arma da fuoco.

Pare che Michele Marotta fosse ossessionato da qualcosa, una sorta di gelosia immotivata che lo avrebbe spinto a compiere l’omicidio, spezzando la vita della sua giovanissima moglie.

Dopo aver raccolto la confessione dell’uomo, i Carabinieri avrebbero ritrovato sul luogo del delitto anche la pistola usata per uccidere la giovane Maria Tedesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.