Loredana uccisa a Montauro e nascosta dietro gli scogli: fermato il suo compagno

Non ci sono ancora molte informazioni in merito alla notizia che è arrivata nella notte della Calabria. Ma la giornata intenzionale contro la violenza sulle donne si apre con un femminicidio. Il corpo di una donna di 51 anni che era scomparsa da qualche ora, è stato ritrovato sugli scogli della nota località Pietragrande, siamo a Montauro in provincia di Catanzaro. La notizia questa mattina è stata battuta su tutti i quotidiani calabresi e si legge anche sui siti on line ma il nome della vittima, che sarebbe una donna di 51 anni del posto, non è trapelato. Quello che però al momento si sa è che ci sarebbe un fermo. Sarebbe stato infatti portato in caserma per essere interrogato un ragazzo di 36 anni. L’uomo, di Badolato, avrebbe ucciso a colpi di coltello, con diverse pugnalate, la donna di Stalettì. I due avrebbero avuto, a detta dell’uomo, una relazione clandestina. La persona fermata, che probabilmente è stata accusata di omicidio, era l’amante della donna, il cui corpo era stato occultato in mezzo agli scogli.

DONNA UCCISA A PIETRAGRANDE : FERMATO UN UOMO CON IL QUALE AVEVA UNA RELAZIONE

La donna, secondo la testimonia dei familiari, era irreperibile dalle precedenti 24 ore. I carabinieri di Soverato e del Comando provinciale di Catanzaro, diretti dalla Procura del capoluogo, stanno adesso interrogando un uomo che sarebbe sospettato di essere l’autore del delitto.

AGGIORNAMENTO– stando a quanto si legge sulla Gazzetta del sud, la vittima sarebbe una donna di Girifalco residente a Stalettì dove lavorava come collaboratrice domestica. Su tratta di Loredana Scalise. Sulla Gazzetta del sud non si parla di relazione clandestina tra lei e il ragazzo fermato. Ma solo di una relazione travagliata che sarebbe poi sfociata nell’omicidio. Nelle prossime ore arriveranno certamente nuove informazioni in merito a questo omicidio. Nulla ancora si sa di una possibile confessione dell’uomo fermato.

( fonte foto Gazzetta del Sud)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.