Tragedia in montagna: Fabrizio e Valeria muoiono davanti alla figlia di 5 anni dopo la caduta in un burrone

tragedia montagna muore coppia

Una vera e propria tragedia sul Monte Vareno, in Val Camonica, dove nella giornata di ieri una giovane coppia ha perso la vita proprio davanti alla figlioletta. Si tratta di Fabrizio Marchi, 40 anni, e Valeria Coletta, 35, che avevano deciso di regalarsi in weekend in famiglia per i sentieri di quella montagna che tanto amavano. Avrebbe dovuto essere una passeggiata in mezzo alla natura, si è invece rivelata una vera e propria tragedia. Valeria è scivolata su una lastra di ghiaccio, Fabrizio ha cercato di salvarla ma i due sono precipitati dal burrone con un volo di 400 metri che non ha dato loro scampo. Il tutto è avvenuto davanti agli occhi della figlioletta di cinque anni, protetta dalla coppia di amici che aveva condiviso la giornata di montagna insieme alle vittime e che ha immediatamente lanciato l’allarme. Per Valeria e Fabrizio, però, non c’è stato niente da fare. I due corpi sono stati recuperati e restituiti alle rispettive famiglie. La bambina è stata momentaneamente affidata i nonni. 

Addio a Valeria e Fabrizio morti in montagna

I carabinieri di Breno stanno indagando sulla vicenda per ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto. Secondo una prima ricostruzione (ancora prò da verificare) sembra che il gruppo non indossasse scarpe adeguate con ramponi. Igor Ghezza, capostazione del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico Breno, è intervenuto sul luogo della tragedia insieme ai colleghi ma la scena che si è trovato ad affrontare non ha lasciato spazio alla speranza. Alle tv locali ha dichiarato che “la coppia ha fatto un volo di quattrocento metri, siamo abituati a intervenire in situazioni del genere ma poi a livello emotivo è sempre molto complicato“. Valeria Coletta e il marito Fabrizio Marchi avevano deciso di passare un weekend in montagna, in una zona che conoscevano bene. Ma qualcosa deve essere andato storto. All’improvviso la giovane donna è scivolata nei pressi di un canale che si sarebbe creato negli ultimi giorni per via di una slavina, ed è precipitata in un dirupo. Il marito, nel tentativo di aiutarla, sarebbe scivolato giù con lei davanti alla figlioletta e alla coppia di amici. Secondo le prime ricostruzioni dei Carabinieri, la bambina era su un bob trainata dai genitori e sarebbe stata affidata ai nonni in evidente stato di shock per quanto accaduto.

La tragedia è avvenuta in prossimità di un sentiero che porta al Salto degli sposi, un belvedere a dieci minuti a piedi dal Passo della Presolana. Il suo nome deriva da una tragedia avvenuta a metà dell’Ottocento quando una coppia decise di togliersi la vita lanciandosi abbracciata nel vuoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.