Nuovi colori per le regioni italiane: si va tutti verso la zona gialla, le novità

Come cambia la mappa dell’Italia a colori dal 7 febbraio 2021? Lo scopriremo probabilmente con la nuova ordinanza del ministro Speranza, ancora in carica, che dovrebbe arrivare nelle prossime ore. Per chi ci governa queste sono ore di grande fermento ma bisogna comunque andare avanti e rispettare le scadenze. Quella della decisione relativa ai colori delle regioni, ha una data ben precisa: nel fine settimana, nella tarda serata del venerdì sono state sempre fornite le indicazioni alle regioni, in vista della collocazione nelle diverse aree. Stando a quelle che sono le ultime notizie, che saranno poi confermate o smentite con la nuova ordinanza del Ministero della salute, quasi tutte le regioni potrebbero essere gialle, a partire dal prossimo fine settimana.

Con la discesa dell’indice del contagio Rt in alcune Regioni arancioni le aree gialle dovrebbero prendere “il sopravvento”. A valutarlo saranno gli scienziati del Cts, che oggi si riuniranno alle 14 per il monitoraggio settimanale. Stando ai dati che arrivano dall’Umbria e dell’Abruzzo, dove ci sono dei focolai attivi, potrebbero esserci in questa regione, delle mini zone rosse in provincia di Perugia e di Chieti. In queste due province infatti, pare ci siano attivi dei focolai causati dalla variante inglese e brasiliana del covid 19.

Sono ore di grande lavoro anche in vista del prossimo DPCM ma molto dipenderà anche da quello che succederà ai piani alti. Se nelle prossime ore avremo un nuovo presidente del consiglio e una nuova squadra di ministri, molte cose potrebbero cambiare. Ricordiamo che il DPCM attuale resta in vigore fino al 5 marzo ma, c’è anche la data del 15 febbraio. Fino a quella data, il Governo guidato da Conte, aveva deciso di non concedere lo spostamento tra regioni. Si deciderà quindi nei prossimi dieci giorni se confermare la misura fino al 5 marzo o se cambiare qualcosa.

Ma quali sono le regioni che da arancioni potrebbero passare a gialle?

Cambio colore Regioni: Puglia e Sardegna potrebbero tornare gialle

Puglia e Sardegna sperano di tornare in zona gialla, con dati che sembrano incoraggianti per la Regione guidata da Michele Emiliano, mentre soltanto l’ultimo dato di oggi certificherà il miglioramento dell’isola.

Per quanto riguarda invece le altre regioni tornate in giallo il 31 gennaio, al momento non sembra che ci sia la possibilità di cambiare fascia, i dati dovrebbero confermare la loro permanenza in zona gialla.

Mini zone rosse a Perugia e Chieti

In Umbria e in Abruzzo sono emerse alcune situazioni di rischio e si stanno pianificando “interventi mirati”, lo scrive Il corriere della sera. 

Lockdown a Bolzano dall’8 febbraio

Diversa la situazione a Bolzano. La Giunta provinciale dell’Alto Adige ha deciso ieri che tornerà in lockdown da lunedì 8 febbraio e per tre settimane, per contrastare la diffusione dei casi, dopo essere stata confermata rosso scuro con i dati dell’Unione Europea. I negozi resteranno chiuse, le scuole svolgeranno le lezioni con la didattica a distanza e ci sarà il divieto di spostamento tra i comuni.

Questo pomeriggio tra l’altro capiremo anche se le regioni cambieranno colore a partire da domenica, come è sempre successo o se si cambierà nuovamente da lunedì, come era accaduto la scorsa settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.