Giallo di Bolzano: ritrovato il cadavere di Laura Perselli, si cerca Peter Neumair

E’ arrivata una conferma dopo le notizie che si erano rincorse questa mattina da Bolzano. Arriva una svolta nel caso della scomparsa di Laura e Peter. A un mese di distanza dal giorno in cui probabilmente sono stati uccisi, un cadavere è stato ritrovato. Appartiene a Laura Perselli, il corpo riaffiorato poche ore fa dalle acque del fiume Adige a San Floriano, nel tratto che affianca i campi tra Egna e Laghetti, a poca distanza dal ponte di Magré. A confermarlo è l’avvocato Carlo Bertacchi, difensore di Madé Neumair, la figlia di Laura Perselli e Peter Neumair . Madè è arrivata in Italia, da poche settimane, per aiutare le forze dell’ordine nella ricerca dei suoi genitori; dopo l’arresto di Benno, è stata lei a fornire dettagli su quella che era la complicata vita familiare e il difficile periodo che Peter e Laura stavano affrontando. Benno è accusato del duplice omicidio e dell’occultamento dei cadaveri dei due genitori e per questo recluso da una settimana nel carcere di Bolzano. Da ormai un mese, si cercavano i cadaveri di Peter e Laura, gli inquirenti hanno da subito pensato che i due fossero stato uccisi. Ma sarà adesso l’esame sui resti di Laura a rivelare le cause del decesso. In questo momento c’è grande lavoro nella stessa area per verificare se nelle vicinanze ci sia anche un altro corpo.

E’ di Laura il corpo ritrovato questa mattina a Bolzano

A segnalare il corpo, durante la perlustrazione del fiume, sarebbero stati i vigili del fuoco sommozzatori di Bolzano, in perlustrazione delle sponde dell’Adige fin dalle prime ore del mattino. Poco più a nord del ponte a est dell’autostrada A22, che collega la strada provinciale 20 e la Statale 12 del Brennero, lungo la ciclabile che sale verso nord lungo i vigneti, decine di mezzi dei pompieri e dei carabinieri presidiano il punto esatto in cui sono in corso i tentativi di recupero del corpo della donna.

Il ritrovamento è stato reso possibile grazie all’abbassamento dell’Adige. 

Benno Neumair resta in carcere: le ultime notizie

Per Benno Neumair, il fermo è stato convalidato: c’è il rischio di inquinamento delle prove e fuga. Decisivo il sangue sul ponteI due WhatsApp audio in cui la mamma scomparsa a Bolzano con il marito si lamentava del figlio. I legali di Benno negli ultimi giorni hanno continuato a sostenere l’innocenza del ragazzo che ha detto di non avere nulla a che fare con la scomparsa e quindi anche con l’omicidio dei suoi genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.