Si scava nel passato di Benno Neumair: dal TSO al furto di una carta di credito

In attesa di conoscere il suo racconto, di scoprire che cosa avrà da dire, i giornali sud tirolesi, interessati alla vicenda della famiglia Neumair, scavano nel passato di Benno. Vogliono capire che cosa sia successo nella testa di questo trentenne che, stando alle accuse mosse contro di lui, avrebbe premeditato l’omicidio di sua madre, Laura Perselli e di suo padre, Peter Neumair. Due mesi fa la coppia scompariva nel nulla: Benno parlava con i giornalisti e le forze dell’ordine, raccontando di quanto li aveva visti per l’ultima volta. Tutte cose non vere, pensano gli inquirenti che hanno un altro quadro di quella giornata. Un duplice omicidio che Benno aveva progettato e che però non ha avuto il finale che forse il giovane si aspettava, visto che da oltre un mese si trova in carcere.

Dicevamo che si vuole capire, come un trentenne possa arrivare a uccidere i suoi genitori. Ed è per questo che si scava nel passato di Benno che prima dell’estate, viveva in Germania. Oggi la copertina di un giornale del Sud Tirol è dedicata proprio a Benno, a quel passato oscuro di cui si parla tanto. Perchè Benno era stato ricoverato in Germania? E perchè i suoi genitori hanno deciso di riportarlo a Bolzano per poterlo seguire con la speranza di vedere presto miglioramenti? Anche nella puntata di Mattino 5 si parla del caso, con le ultime notizie su Benno e sulle inchieste portate avanti dai giornalisti del Sud Tirol.

L’oscuro passato di Benno Neumair prima del suo ritorno in Italia

Sapevamo che Benno era stato fermato e aveva subito un TSO a luglio del 2020 in Germania. Ma c’è dell’altro. Secondo quanto ricostruito dal giornale, Benno prima aveva rubato una carta di credito alla sua fidanzata, la ragazza con la quale viveva in Germania. I soldi gli servivano per acquistare degli integratori. Quando però la ragazza ha scoperto dei movimenti sulla carta i credito e ha chiesto spiegazioni, Benno avrebbe spiegato di esser stato rapinato. Per dimostrare questa “tesi” Benno era arrivato anche a farsi del male, dandosi probabilmente dei colpi sul viso che avevamo poi provocato degli ematomi. Si pensa persino a una siringa usata per questo scopo.

I genitori di Benno e sua sorella sapevano che aveva bisogno di aiuto e per questo volevano che si curasse. E’ questo il motivo per il quale Benno ha deciso di uccidere i suoi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.