La scuola riapre dopo Pasqua? Risponde la Ministra Bonetti

La scuola riapre dopo Pasqua? Risponde la ministra Bonetti

La scuola riapre dopo Pasqua? E’ questo l’interrogativo che molti genitori si pongono in vista delle prossime settimane. L’argomento è particolarmente discusso soprattutto perché sono tante le famiglie in difficoltà con la gestione dei bambini, costretti a casa con la didattica a distanza. Per chi lavora, insomma, non è sempre semplice conciliare gli impegni professionali con quelli familiari, soprattutto in caso di bimbi piccoli che devono necessariamente essere seguiti durante le lezioni.

Dopo Pasqua, però, qualcosa potrebbe cambiare in merito alla scuola, o almeno questo è quello che molti genitori sperano. Le lezioni in presenza torneranno a essere una costante, almeno nelle regioni inserite in fascia gialla e arancione?

Vi ricordiamo che l’Italia sarà in zona rossa il 3, 4 e il 5 aprile 2021. Il ritorno a scuola potrebbe quindi arrivare nei giorni successivi o magari nella settimana successiva, per ora sono tutte ipotesi ma visto che manca poco, probabilmente nei prossimi giorni ne sapremo di più.

A intervenire sull’argomento è stato la Ministra delle Pari Opportunità, Elena Bonetti, ai microfoni di Sky TG24. Ecco quello che ha detto al riguardo.

La scuola riapre dopo Pasqua? Le news


Elena Bonetti si augura che le scuole possano riaprire dopo Pasqua, facilitando così il compito di molti genitori e consentendo ai bambini di frequentare le lezioni in presenza, insieme ai compagni di classe. “La scuola è chiusa nelle Regioni rosse e mi auguro che in questa settimana ci siano Regioni che possano passare in zona arancione e quindi possano riaprire le scuole dell’infanzia, i nidi, la primaria e la secondaria di primo grado e 50 e 50 le scuole secondarie di secondo grado“. La Bonetti poi aggiunge: “Già dopo Pasqua ritengo che in zona rossa, complice l’aumento delle vaccinazioni, dobbiamo rivalutare la possibilità di riaprire la scuola dell’infanzia e almeno la primaria. E’ ovvio che nel frattempo sarà aumentata la campagna vaccinale e diminuiti i contagi e l’Rt“.

Insomma c’è una piccola speranza sulla riapertura di alcune strutture scolastiche dopo la prima settimana di aprile ma molto dipenderà dalla curva dei contagi. Qualora continuasse a salire, facendo registrare ogni giorno nuovi casi, sarà difficile poter pensare di tornare a consentire ai bambini lezioni in presenza.

Riapertura scuole di pari passo con i vaccini

Per poter sperare in una riapertura totale delle scuole, occorre puntare su una massiccia campagna vaccinale. Di questo la Ministra Elena Bonetti è consapevole. “Finalmente si è assunta piena consapevolezza che la strategia per uscire da questa pandemia è l’organizzazione efficace e pronta della campagna vaccinale“. Nel frattempo, quello che l’Esecutivo sta cercando di fare, è quello di lavorare nella direzione giusta per garantire ancora sostegno alle famiglie costrette a rivolgersi a babysitter per badare ai figli in orario di lavoro. “Non siamo più nella situazione del primo lockdown ma è evidente che se la situazione d’emergenza si prolungherà, nei prossimi provvedimenti ci sarà il mio personale impegno per allargare gli strumenti del bonus baby sitter e congedi parentali“.

I prossimi giorni saranno decisivi per capire quale sarà il futuro che attende milioni di bambini oggi costretti a stare a casa a fare didattica a distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.