Al supermercato senza Green Pass: che cosa si può comprare

Al supermercato senza green pass: che cosa si può comprare

Dal 1° febbraio cambiano le regole e sarà necessario esibire il Green Pass Base per accedere a numerosi negozi e servizi. La decisione presa dal Governo stringe la morsa intorno a coloro che non sono vaccinati e che dagli inizi del mese prossimo dovranno essere in possesso della certificazione verde per muoversi più liberamente.

Ma al supermercato, secondo quanto deciso dall’ultimo decreto del Governo, si potrà comunque andare anche senza Green Pass. A una condizione però: coloro che non ne saranno in possesso potranno acquistare soltanto un certo genere di articolo. Cerchiamo dunque di fare chiarezza sulla questione per capire meglio che cosa si potrà comprare al supermercato senza Green Pass.

Al supermercato senza Green Pass: che cosa si può comprare

Facciamo un passo indietro, ricordando come, chi non è vaccinato, può ottenere il Green Pass Base. La modalità resta quella di sottoporsi a un tampone antigienico (valido 48 ore) oppure molecolare (valido 72 ore). Con il 1° febbraio l’obbligo del Green Pass scatta per una serie lunghissima di negozi (è già scattato il 20 gennaio per accedere a barbieri, parrucchieri e centri estetici). Non per quelli di generi alimentari né per la grande distribuzione. Lì anche coloro che non sono in possesso della certificazione verde potranno avere comunque accesso. A una condizione però: potranno comprare solo ed esclusivamente generi alimentari e beni di prima necessità. Si potrà entrare senza green pass – quindi senza vaccinazione, guarigione o tampone negativo – anche negli ipermercati, ma solo per l’acquisto di beni primari: è questa la precisazione da tenere in considerazione. Da qui la decisione di effettuare controlli a campione.

I supermercati e in generale i negozi di genere alimentari fanno parte dell’elenco di attività commerciali accessibili a tutti. L’elenco comprende, tra i tanti, anche farmacie, edicole (chioschi all’aperto), negozi per la cura degli animali, per l’acquisto di combustibile per uso domestico e per riscaldamento. In questi esercizi commerciali esibire il, Green Pass non sarà necessario.

Al supermercato senza Green Pass: l’obiettivo del Governo

La scelta di rendere i supermercati accessibili anche a coloro che non si sono sottoposti a vaccinazione ricalca un po’ la filosofia usata dal Governo durante il primo lockdown. Essendo bene di prima necessità, quelli venduti nei negozi di generi alimentar e nei supermarket, non si possono fissare limiti né tantomeno divieti. Le esigenze alimentari e di prima necessità rientrano dunque tra quelle che devono essere garantite a tutti, anche a chi non è in possesso della certificazione verde. Insieme alle esigenza alimentari, con l’ultimo decreto il Governo ha “salvato” anche altro tipo di esigenze considerate intoccabili. Quelle di salute, per cui è sempre consentito l’accesso per l’approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici, oltre che quelle di sicurezza e di giustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.