Il cadavere nel Po: non è Isabella Noventa, donna caucasica uccisa meno di un mese fa

cadavere ritrovato nel fiume po

Un’altra storia, un altro giallo. Il cadavere nel Po ritrovato pochi giorni fa da un addetto alla manutenzione, non appartiene a una donna scomparsa da anni. Si tratta di una persona forse scomparsa poche settimane fa o di una donna di cui nessuno ha denunciato la scomparsa. Secondo le ultime notizie infatti, sarebbe una donna giovane, caucasica, morta probabilmente da meno di un mese. Non è quindi Isabella Noventa, non è Samira El Attar. Questo pomeriggio, in diretta su Canale 5, anche il fratello di Isabella Noventa ha spiegato che si era sperato potesse finire questa storia, con un epilogo diverso, che finalmente la sua famiglia potesse avere un cadavere da seppellire. Ma la donna uccisa e nascosta in un borsone, non è Isabella.

“Io ci speravo, questa zona poteva essere buona” ha detto il fratello di Isabella Noventa in diretta con Barbata d’Urso nella puntata di oggi di Pomeriggio 5.

E’ ancora giallo sul cadavere riaffiorato nel borsone le Po: donna morta da poco

Sono stati gli esami autoptici a chiarire molto dei punti interrogativi ma ad aprirne anche altri. Le ultimissime ci rivelano che si tratta del cadavere di una donna, di giovane età, priva di testa e deceduta recentemente (una settimana, dieci al giorno al massimo). Dopo il ritrovamento del cadavere di Carol Maltesi, un altro giallo scuote il nostro paese. Chi è questa donna uccisa e fatta a pezzi?

Le indagini stanno ora analizzando le denunce di scomparse di Veneto, Emilia Romagna e Lombardia per trovare possibili compatibilità con il corpo ritrovato. Il ritrovamento è avvenuto nel pomeriggio di lunedì: un passante ha visto il borsone e ha chiamato i carabinieri. A coordinare le indagini è la Procura di Rovigo. ll fatto che il corpo fosse chiuso in un borsone fa pensare che possa trattare di omicidio. Nelle prossime ore eventuali comparazioni e maggiori dettagli su questa ennesima triste vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.