Filomena uccisa a Napoli da suo figlio di 17 anni: le ultime notizie

carabinieri

Napoli un ragazzo di 17 anni ha ucciso la madre in un appartamento nel centro della città. La notizia è arrivata nella tarda serata di ieri e solo poche ore fa, sono trapelati maggiori dettagli sui fatti. Purtroppo, siamo di fronte all’ennesima storia di cronaca nera che mai avremmo voluto raccontare, come succede chiaramente, ogni volta in cui si deve dare notizia di un omicidio. Di questa storia si sa ancora poco: madre e figlio avrebbero litigato e il ragazzo, avrebbe ucciso la donna dopo la discussione. La tragedia è avvenuta in via Rampe San Giovanni Maggiore, nel cuore della zona universitaria di Napoli. Sul posto si sono recati immediatamente gli uomini della Polizia di Stato, agenti dell’ufficio Prevenzione Generale e del commissariato Decumani della Questura di Napoli.

Sarebbero stati i vicini di casa, messi in allarme dalle urla, a chiamare le forze dell’ordine, richiedendo un intervento. Poi, purtroppo, la drammatica scoperta.

Uccide sua madre dopo una lite: le ultime notizie da Napoli

 La vittima ha 61 anni. Il giovane, figlio adottivo, avrebbe accoltellato la mamma dopo una furiosa lite udita anche dai vicini. Secondo le prime ricostruzioni, il ragazzo è stato trovato con le mani ancora insanguinate.

Sono intervenuti anche i vigili del fuoco, entrati dalla finestra per accedere all’interno dell’abitazione. Al momento dell’irruzione la donna era già morta mentre il ragazzo era ancora all’interno dell’abitazione. Il quadro che ne è emerso è stato drammatico. Le forze dell’ordine stanno ascoltando anche i vicini per capire se nella casa, ci fossero al momento dell’omicidio altre persone ma sembrerebbe che fossero presenti solo la vittima e il 17enne. Il ragazzo avrebbe ucciso sua madre con diversi colpi da arma da taglio, accoltellandola.

La vittima è Filomena Galeone. La donna, originaria di Santa Maria la Fossa, da alcuni anni si era trasferita con la famiglia nel Capoluogo campano.  La donna lavorava presso la Asl di piazza Nazionale, dov’era dirigente responsabile dell’unità operativa di assistenza anziani. Non è ancora chiaro se, oltre a madre e figlio, un diciassettenne di origini lituane che lei e il marito avevano adottato ci fossero anche altre persone. In queste ore gli inquirenti ascoltano il marito di Filomena per capire che genere di rapporto ci fosse tra lei e il figlio adottivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.