Ritrovato morto in un pozzo Vincenzo di Noi scomparso a Ferragosto da Torre Santa Susanna

Vincenzo di Noi era scomparso il giorno di Ferragosto da Torre Santa Susanna: è stato ritrovato morto in un pozzo, forse una tragica caduta
brindisi uomo morto pozzo

Drammatico epilogo nelle ricerche dell’uomo brindisino che si era allontanato di casa il 15 agosto, purtroppo non ci sono buone notizie dalla Puglia. E’ stato infatti trovato morto, in un pozzo, Vincenzo Di Noi, il 79enne di Torre Santa Susanna (Brindisi) scomparso il giorno di Ferragosto. Ne dà notizia il Soccorso Alpino e Speleologico che sta operando con i Vigili del Fuoco per recuperare la salma. Si erano mobilitati davvero tutti nelle ricerche di Vincenzo di Noi e in due giorni, il corpo dell’uomo, è stato ritrovato. Meno di 48 ore per le ricerche ma il tempo è stato a quanto pare, troppo. Nelle prossime ore si cercherà di capire che cosa è accaduto a Vincenzo anche se si pensa che sia caduto tragicamente nel pozzo in cui poi è morto.

Vincenzo Di Noi trovato morto in un pozzo 48ore dopo la sua scomparsa

Al momento – a quanto è dato sapere – gli investigatori privilegiano la pista dell’incidente. Le ricerche sono proseguite per tutta la notte con l’impiego di un’Unità Cinofila da Ricerca Molecolare del Soccorso Alpino e Speleologico proveniente dal Molise. L’uomo a Ferragosto era uscito di casa poco prima di pranzo, senza telefono, a bordo della sua Opel Corsa ritrovata ieri mattina in un terreno in contrada Gandizia. Di Noi era cardiopatico e diabetico e potrebbe forse avere avuto un malore. L’uomo era uscito di casa per raccogliere della frutta e infatti, accanto al pozzo, secondo quanto è emerso, sarebbe stato ritrovato proprio il secchio che stava usando. Per questo le forze dell’ordine pensano che l’uomo possa avere avuto un malore, magari per il caldo. Altra ipotesi è quella che l’uomo, non si sarebbe accorto della presenza del pozzo e sarebbe scivolato al suo interno. Non avendo il cellulare non ha potuto chiedere aiuto. Purtroppo una drammatica storia che lascia sgomenti familiari e amici che conoscevano Vincenzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.