Strauss Kahn, c’è sperma sugli abiti della cameriera

Flash news – Le ultime indiscrezioni sul caso di violenza sessuale in cui è coinvolto Dominique Strauss-Kahn rivelano che i risultati del Dna,condotti sugli abiti della cameriera, vittima dello stupro, sembrerebbero confermare la presenza di sperma dell’ex direttore generale del Fondo monetario internazionale. La notizia si è appresa, nelle ultime ore, tramite il sito web Atlantico. I risultati ufficiali saranno resi pubblici nelle prossime ore.

Intanto, emergono altri dettagli su questa brutta vicenda, rivelati da The Daily Beast, quando fu ritrovata, la vittima della violenza sessuale era “in uno stato di disperazione, avrebbe ripetutamente provato a sputare e vomitare; sarebbe proprio questa la ragione per cui la direzione dell’albergo non chiamò immediatamente la polizia, avevano bisogno di un po’ di tempo per capire esattamente quanto i fatti accaduti fossero gravi”.

Dal fronte della difesa di Kahn a parlare è il suo difensore, che assicura, che l’ex presidente dell’Fmi “sta reagendo bene” e “alla fine verrà assolto dalle accuse di stupro e aggressione sessuale”, questa è la previsione del 62enne legale che difese Michael Jackson.

Nel frattempo è in corso una vera e propria “guerra” di successione tra le economie emergenti e i Paesi industrializzati, che per consuetudine detengono la direzione dell’Fmi. Il candidato “favorito” in Europa è il ministro delle Finanze francese, Christine Lagarde.

Giusy Cerminara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.