Francia: madre e due sorelline trovate morte nel frigorifero, le ultime notizie

Una storia davvero scioccante arriva d’oltralpe, dalla Francia. Si tratta di una vera e propria strage familiare. Secondo quello che si apprende dalle ultime notizie, una giovane mamma e due bambine, entrambe sue figlie, sono state ritrovate morte, in un frigorifero. Le due bambine avevano sei mesi l’uno e cinque anni l’altro. Sono stati ritrovati così, nel frigo, accanto al cadavere insanguinato della madre. La macabra scoperta è avvenuta ieri, in una cittadina della Francia meridionale: Vienne, nel dipartimento dell’Isere. Adesso si sta cercando di indagare per capire chi può essere il colpevole dell’atroce gesto. Il procuratore locale, Matthieu Bourrette, ha confermato che tutte e tre sono state uccise, e che il corpo di una delle due bambine era nascosto in un sacchetto della spazzatura. Ecco le ultime notizie.

Il procuratore locale, Matthieu Bourrette, ha dichiarato: “Abbiamo trovato i tre corpi nella tarda mattinata di oggi in un appartamento di Vienne. Si tratta di un bebè, di una bambina e della propria madre”. E ha inoltre aggiunto: «La madre  è morta di una morte violenta, domani ci sarà l’autopsia». Da quello che si apprende dagli ultimi aggiornamenti sembrerebbe che, per la precisione, il corpo della bambina di cinque anni, sia stato ritrovato nel congelatore, mentre quello della neonata era nascosto nel frigorifero. Da ieri sera, al primo piano della casa degli orrori, proprio davanti alla porta dell’appartamento della giovane madre, sono stati apposti i sigilli giudiziari. La panettiera ha spiegato così la figura della donna: «Era una cliente, veniva con i bambini. Non l’ho mai vista con un uomo». Tutti gli abitanti del quartiere confermano di averla sempre vista sola, e mai con un uomo. Secondo il Dauphiné Liberè, «il padre di una delle piccole vittime, sospettato di essere legato agli omicidi, è attualmente ricercato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.