India, il dramma degli stupri: minorenne violentata a Capodanno

Qualcosa di strano sta succedendo in India, la popolazione non si può essere svegliata all’improvviso e denunciare ciò che prima non faceva. L’ondata di stupri degli ultimi mesi è troppo violenta per pensare che si tratti solo della cattiveria dell’uomo. Per ora però nessuna ipotesi viene fatta e noi purtroppo vi raccontiamo ancora una volta di violenza sulla donna. Questa volta la vittima della belva che si nasconde in ogni uomo è una ragazzina di 17 anni. La giovane è stata violentata ad un veglione di Capodanno a Nuova Delhi. I presunti aggressori, scrive il ‘Times of India’, sono due ventenni della classe media, impiegati in compagnie informatiche e residenti nel quartiere bene di Sarojini Nagar. Non si tratta quindi di un dramma dell’ignoranza, della povertà ma solo di una bravata fatta da due ragazzini probabilmente ubriachi e questo rende la vicenda ancora più triste.

La ragazza ha deciso di denunciare i suoi aggressori che sono stati così fermati della polizia e arrestati. Sono più di una decina i casi di stupro avvenuti in India in queste ultime settimane, se poi si allarga la fascia temporale il bilancio è ancora più preoccupante. Il ministro Shashi Tharoor sta progettando insieme al suo staff una nuova legge contro gli stupri e la violenza sulle donne ma in India non si placa questa ondata spaventosa che fa davvero paura. Nel frattempo si cerca di conoscere l’identità della ragazza violentata sul bus e morta a causa delle ferite riportate. Il ministro vorrebbe dare alla legge il suo nome in modo che nessuno dimentichi quello che è successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.