Coronavirus, italiani rientrano da Wuhan. Al via il ponte aereo per il rimpatrio dei turisti cinesi

coronavirus rimpatri

Il coronavirus continua a far paura e così gli italiani rientrano da Wuhan in un clima di preoccupazione. Allo stesso tempo inizia anche il ponte aereo per il rimpatrio dei turisti cinesi che si trovano nel nostro Paese. Nelle prime ore di oggi è arrivato, presso l’aeroporto di Fiumicino, il primo volo della China Airlines. Angelo Borrelli, il commissario straordinario nominato per gestire l’emergenza relativa al coronavirus, nella giornata di ieri aveva annunciato le operazioni che riguardano il ponte aereo per gli spostamenti sia da che per la Cina.

Il rimpatrio degli italiani da Wuhan

Nella nottata è partito l’aereo che trasporta i 57 italiani che devono essere rimpatriati da Wuhan. Questa città, lo ricordiamo, è il focolaio del coronavirus, che sta preoccupando tutto il mondo. In mattinata dunque i nostri connazionali arriveranno e le condizioni di accoglienza sono state studiate nei minimi dettagli. Presso l’aeroporto sono state allestite delle tende da campo militari. In un hangar verranno effettuati i primi controlli medici, con tutta l’attrezzatura necessaria al fine di individuare segnali che possano rimandare al coronavirus. Dopodiché gli italiani provenienti da Wuhan saranno trasferiti presso la Città Militare della Cecchignola, nel Centro Olimpico. Dovranno trascorrere due settimane in quarantena, per evitare il propagarsi del virus, laddove fosse presente.

Oltre agli italiani che stanno per essere rimpatriati, ce ne sono ancora altri in Cina e soprattutto nella provincia di Hubei, dove il coronavirus si è diffuso maggiormente. Molti vorrebbero tornare in Italia per sfuggire all’epidemia. Dunque bisognerà considerare la situazione al fine di comprendere come agire al riguardo. Si tratterebbe di circa 500 connazionali. C’è la possibilità di effettuare dei voli presso gli scali internazionali con le compagnie aeree che continuano a operare con la Cina, per poi arrivare in Italia. In alternativa si potrebbero sfruttare gli aerei in partenza dalla Cina per il recupero dei turisti.

Coronavirus, il bilancio dei decessi arriva a 361

La Commissione Sanitaria Nazionale ha aggiornato i numeri relativi ai contagi, alle guarigioni e ai decessi dovuti al coronavirus. Nella giornata di ieri la Cina ha registrato un numero di decessi pari a 57 e questa cifra porta le morti totali a 361. Per quanto riguarda il numero di contagi, ne sono stati accertati altri 2.296, per un totale di 17.205 casi totali. Per quanto riguarda invece i contagi sospetti, ce ne sono 21.558. Il numero delle persone guarite sono invece 475. Dunque queste sono le ultime informazioni riguardo il coronavirus. Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti.

Aggiornamento – Gli italiani di rientro da Wuhan sono atterrati presso l’aeroporto di Pratica di Mare. Un italiano, che presentava febbre, è rimasto invece a Wuhan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.