Facebook, usato per combattere l’evasione fiscale

L’innovazione viene sempre dal mondi di Internet. L’ultima arriva da Facebook…O meglio, riguarda i social network più famosi e di utilizzo più diffuso in Italia e non solo. A breve saranno utilizzati per combattere l’evasione fiscale. Ad annunciarlo è l’Agenzia delle entrate che spiega come a volte la tecnologia possa essere utile e applicata anche in questi casi particolari.Vi divertite a mettere le foto delle vacanze per fare invidia agli amici, di matrimoni da favola in villa e con carrozze o macchine da sogno. Andate a cena fuori e fotografate i piatti a base di pesce nei ristoranti più chic. Pensate di essere alla moda con un profilo su facebook sempre aggiornato? Bhè in parte lo siete ma quanto potete permettervi la vita che le fotografie mostrano. O meglio: dichiarate la somma necessaria che vi possa permettere un certo tipo di vita? Questo lo scoprirà la guardia di Finanza e le agenzie delle entrate che hanno un nuovo compito. Monitoreranno i profili dei social network come facebook o twitter.

Può sembrare una sciocchezza ma l’agenzia delle entrate sottolinea che invece potrebbe essere un buon metodo. State attenti quindi perchè se il vostro stile di vita sarà ritenuto sospetto e il vostro porfilo facebook vi tradirà potrete essere richiamati dalla Guardia di Finanza.

“L’Agenzia delle Entrate userà Facebook e altri social network per le attività di accertamento ma anche per instaurare un nuovo dialogo con i cittadini, puntando ad aprire una sorta di sportello on line. Per necessità abbiamo puntato prima di altri sull’innovazione tecnologica. Abbiamo l’esigenza di utilizzare strumenti d’avanguardia per rendere un servizio sempre più efficace al contribuente.”


4 responses to “Facebook, usato per combattere l’evasione fiscale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.