Chiusura Borsa Milano: Ftse Mib a picco, attacco all’Euro

Nuova pesantissima chiusura per la Borsa di Milano. A Piazza Affari infatti l’indice Ftse Mib ha ceduto con un calo del 3,96% dopo essere arrivato a perdere addirittura il 4,15%. Non accenna quindi a placarsi il fuoco della speculazione nei riguardi del nostro paese, nonostante le misure approvate dalla Consob per vietare le vendite alle scoperto, ritenute lo strumento attraverso il quale la speculazione internazionale sta affossando il nostro paese. A preoccupare soprattutto è l’inarrestabile incremento del rendimento del Btp decennale e lo spread tra Btp e bund tedeschi, il cui differenziale oggi ha messo a segno un nuovo record storico. Mentre si addensano le voci su un intervento delle agenzie di rating  in vista di un downgrade dell’Italia, l’attenzione è tutta puntata al vertice Ue, in cui si potrebbe anche parlare dell’Italia, oltre che della Grecia.

Le ore che l’Italia sta vivendo sono molto difficili e nel clima di confusione e volatilità, c’è da rilevare la totale assenza di competenza del mondo politico, la cui inefficienza rischi di aprire le porte ai soliti falchi pronti a prendersi ciò che resta dello Stato nel nostro Paese. Per quanto riguarda i motivi di questo assalto all’Italia, secondo alcuni analisti,  è chiaro che il nostro paese sia diventato la nuova porta di ingresso del tentativo che molti speculatori anglosassoni stanno portando avanti, per smantellare la moneta unica. A questa offensiva servirebbe una risposta europea, ma l’Europa politica non è mai esistita. E allora ecco che arriva il conto di questa situazione insostenibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.