Renzi dà le ultime notizie sulla Riforma Pensioni: anticipata in pochi mesi con flessibilità e penalizzazioni


news pensioni

Torna a parlare della Riforma pensioni il premier Matteo Renzi e questa volta lo fa in Radio. E’ proprio Renzi quindi a dare le ultime notizie in tema pensioni: parla della possibilità di andare in pensione in anticipo e quindi della flessibilità ma anche delle penalizzazioni che il governo sta studiando. Sulle tempistiche sembra essere chiaro: la riforma delle pensioni si farà in tre mesi ma non ci si può permettere altri errori come in passato, per cui se fosse necessario sarebbe meglio investire più tempo per la riforma ma chiudere un pacchetto ben fatto. Proprio per questo il premier ha spiegato ai microfoni di Radio Rtl102,5 che si prenderà del tempo per ascoltare anche tutte quelle persone che sarebbero interessate al prepensionamento e sono quindi nella fascia interessata da questa riforma pensioni. Non è la sola novità di cui ha parlato oggi: il Governo infatti nella legge di stabilità pensa anche a un’altra soluzione per far muove di nuovo l’economia quella di spostare di nuovo il tetto dei pagamenti possibili in contante che sarà più alto del limite imposto attualmente in Italia. Si passerà dai mille euro ai tremila euro per permettere anche a chi viene in Italia per lavoro o per turismo di poter agire come si fa anche in altri stati Europei. Tornando invece a parlare della riforma pensioni, vediamo le ultime notizie con gli aggiornamenti al 13 ottobre 2015.

LE ULTIME SULLA RIFORMA PENSIONI DA MATTEO RENZI CHE PARLA IN RADIO ( NEWS 13/10/2015) 

Le parole del premier questa mattina in Radio: “La legge sulle pensioni non si può fare raffazzonata come talvolta in passato. Lo facciamo – ha detto Renzi – quando siamo sicuri che non ci siano pasticci: in passato si sono combinati dei danni giocando sulla pelle delle persone e si pagano ancora oggi le conseguenze che ammontano a qualche decina di miliardi di euro. Adesso preferisco aspettare tre mesi”. 

MATTEO RENZI PARLA DELLA RIFORMA PENSIONI DA FAZIO: ECCO LE NOVITA’


Nella intervista di oggi si è anche parlato di partite iva e di nuove proposte per permettere agli italiani di guardare fiduciosi al futuro ma per ora queste restano parole e tutti attendono in fatti. In particolare i lavoratori precoci e i pensionati che devono capire che cosa ne sarà del loro futuro.


Leggi altri articoli di Economia

1 commento per “Renzi dà le ultime notizie sulla Riforma Pensioni: anticipata in pochi mesi con flessibilità e penalizzazioni”

  1. FRANCESCO B.
    Ottobre 13, 2015

    CARO RENZI SE VUOI FARE UNA COSA SEMPLICE MA SERIA ALLORA CANCELLA LA LEGGE FORNERO E RIPRISTINA IN TOTO QUEL SISTEMA ANTECEDENTE PERO TOGLIENDO I VITALIZI LE PLURI PENSIONI INSOMMA TUTTI QUEGLI SCANDALOSI ASSEGNI DATI A POLITICI DAI COMUNI ALLE REGIONI CHE PER FARLA IN BREVE TOGLIENDO LE PROVINCIE E LE REGIONI SI RISPARMIEREBBERO MOLTISSIMI MILIARDI DI EURO ALLORA SI CHE POTRESTI DIRE ABBIAMO SALVATO L’ITALIA NON LA FORNERO O MONTI CHE CON IL LORO DECRETO SALVAITALIA L’ANNO SOLO ROVINATA MA PIU CHE AVERE ROVINATO L’ITALIA HANNO ROVINATO GLI ITALIANI PER SALVARE LE BANCHE, MA MI CHIEDO I SOLDI PRESTATI ALLA MPS CON LA PROMESSA CHE LI AVREBBERO RESTITUITI, SON STATI RESTITUITI OPPURE SI SONO DIMENTICATI?, MA SICCOME E’ UNA BANCA LEGATA AL P.D. PROBABILMENTE SI SONO DIMENTICATI.

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close