Reddito di cittadinanza 2019: requisiti e scadenze per fare domanda


reddito di cittadinanza 2019

Quali sono i requisiti e le scadenze per quanto riguarda il reddito di cittadinanza 2019? Sebbene le risorse a disposizione siano diminuite, il Governo non rinuncia a questa misura promessa dal M5S agli italiani in questi anni. Attualmente questa misura non è ancora ufficiale, ma lo diventerà attraverso un decreto. Ad averne diritto saranno i disoccupati che non abbiano volontariamente dato le dimissioni, e gli inoccupati. Scopriamo come e quando si potrà presentare la domanda per il reddito di cittadinanza 2019.

REDDITO DI CITTADINANZA 2019, TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU QUESTA MISURA

Quando si potrà presentare la domanda per richiedere il reddito di cittadinanza 2019? A quanto pare si potrà fare a partire dal mese di marzo del prossimo anno. Il reddito verrà poi erogato a partire dal mese successivo. Per fare la domanda ci sarà una pagina web dedicata in cui si potrà compilare una scheda così da accedere a percorsi di formazione. Infatti, come sappiamo, il reddito di cittadinanza prevede che le persone siano attive nella ricerca del lavoro e per farlo sarà necessario mettere in moto e potenziare i centri per l’impiego. E’ necessario presentare anche l’Isee. Una volta accertata l’idoneità del richiedente a ricevere questo sussidio, viene data una Carta di Cittadinanza in cui vengono caricati i 780 euro. Il sussidio si perde se non si segue un percorso di reinserimento nel mondo del lavoro.

Presso il centro dell’impiego viene firmato un contratto con il quale ci si impegna a dedicare almeno 8 ore ogni settimana alla comunità ma anche a notificare eventuali variazioni di reddito, a prendere parte a corsi di formazione. Infine bisogna accettare una tra le prime tre offerte di lavoro congrue che arrivano. Il navigator seguirà il disoccupato in questo percorso. E’ una figura professionale nuova che entrerà a far parte dei centri per l’impiego. La sua retribuzione dipenderà da quante persone riesce a collocare.

Entro il 31 dicembre il decreto sul reddito dovrà essere approvato e quindi queste ed altre indicazioni avranno carattere ufficiale. Come abbiamo visto i centri per l’impiego hanno un ruolo rilevante e per questo vanno potenziati. Attualmente infatti sarebbero del tutto impreparati a gestire un’attività del genere. Ora dovranno fare i conti con una mole di lavoro maggiore e maggiormente strutturata. Il reddito di cittadinanza 2019, a differenza di quanto è stato detto, non vuole incentivare il lavoro nero né tanto meno disincentivare la ricerca di un impiego. Deve essere una soluzione temporanea che consenta ai disoccupati di poter trovare lavoro avendo a disposizione delle strutture di riferimento.

Leggi altri articoli di Economia

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close