Reddito di cittadinanza ultime notizie, ecco come vengono spesi i soldi dagli italiani

reddito di cittadinanza soldi

Reddito di cittadinanza ultime notizie, ecco come vengono spesi i soldi dai cittadini che hanno ottenuto il sussidio. Se in molti hanno criticato il reddito di cittadinanza, perché gli importi sono ritenuti troppo bassi, altri stanno tornando a respirare grazie ai soldi previsti dal nuovo Governo. Si tratta degli italiani che vanno avanti da tempo facendo fronte a diverse rinunce, anche di generi di prima necessità. E’ la platea di coloro ai quali il reddito era indirizzato da sempre, contrariamente a quanto sia stato detto o ipotizzato in questi mesi. E dunque a rimanere insoddisfatti potrebbero essere solo i furbetti, o comunque coloro che speravano di ottenere questi soldi per poter guadagnare senza fare nulla. Vediamo quindi come vengono spesi i soldi dagli italiani che hanno ottenuto il reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza, ecco come si spendono i soldi di questo sussidio in questi primi giorni di card

Con l’arrivo della card su cui viene erogato il reddito di cittadinanza, gli italiani stanno iniziando a spendere questi soldi. A Stasera Italia è stata fatta una stima dei prodotti acquistati dai cittadini che ottengono queste cifre, calcolate in base al reale bisogno del nucleo familiare. A quanto pare i primi soldi sono stati spesi per l’affitto di una casa, per chi magari non ne aveva una. Altra spesa fatta è quella degli occhiali da vista. Altri sono invece andati dal dentista, forse per curare quel problema piccolo, ma fastidioso, che da tempo avevano accantonato per non affrontare la spesa. Ma oltre a queste spese, che spesso sono “eccezionali” se pur necessarie, gli italiani beneficiari del reddito di cittadinanza stanno acquistando del cibo, magari diverso dal solito. Dunque si comprano carne e pesce, alimenti più costosi che prima non ci si poteva permettere.

Le rinunce al reddito di cittadinanza: alcuni cittadini delusi scelgono di non prenderlo

E se il reddito di cittadinanza si rivela una grande risorsa per chi ne ha bisogno e lo ha ottenuto, per qualcun altro non vale la pena. Si tratta dei possibili rinunciatari, che secondo alcune stime potrebbero essere più di 100mila. Ma chi è che potrebbe rinunciare al reddito? Questo significa che la misura è sbagliata? Al contrario, perché a rinunciare al reddito sono coloro che non vogliono entrare in un meccanismo di controlli con conseguenze gravi. Oppure coloro che si sono aggiudicati un importo relativamente basso, ad integrazione del reddito, e che non ritengono dunque valga la pena mettersi nel sistema di ricerca di lavoro previsto dalla misura. Insomma, sta di fatto che chi ne ha bisogno può finalmente comprare qualcosa da mangiare in più, dei farmaci ma anche fare delle cure che non poteva permettersi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.