Bonus baby sitter 2021, ultime notizie: a chi spetta, importo e come richiederlo

bonus baby sitter 2021 a chi spetta

Arriva il bonus baby sitter 2021, pensato per tutti quei padri e quelle madri che, complice la Dad (didattica a distanza) e il perdurare della pandemia da Coronavirus, sono costretti a trovare qualcuno che possa accudire i figli in orario lavorativo. Sono infatti tempi duri per i genitori che – con la chiusura quasi totale delle scuole a causa del Covid – devono fare salti mortali per organizzarsi. Le nuove misure restrittive tornate in vigore dal 15 marzo rendono la gestione della situazione di alcune famiglie con figli ancora più problematica.

Il Governo interviene allora in questa situazione di nuova emergenza con un incentivo a sostegno delle famiglie con figli piccoli che potranno così contare su un piccolo aiuto in denaro da investire in servizi di baby sitting. Il nuovo incentivo è contemplato dal Decreto Legge numero 30, approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 12 marzo 2021, e introduce questa misura di sostegno per alcune categorie specifiche di lavoratori. A chi spetta questo bonus e quale importo prevede? E ancora, come richiederlo nel caso si sia in possesso dei requisiti utili? Ecco quali sono le ultime news sul bonus baby sitter 2021.

qui le ultime sul congedo parentale

Bonus baby sitter 2021 ultime notizie: a chi spetta e importo

Il bonus viene riconosciuto ai lavoratori iscritti alla gestione separata Inps, ai lavoratori autonomi e personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19. E ancora, possono usufruire del bonus anche i lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alle seguenti categorie: medici, infermieri, tecnici di laboratorio biomedico, tecnici di radiologia medica, operatori sociosanitari.

Il limite massimo che si può ricevere è 100 euro alla settimana. Una cifra che i genitori potranno impiegare per l’acquisto di servizi di baby sitting. Ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione pur in possesso dei requisiti sopra richiesti. Per esempio è bene sapere che si può usufruire del bonus baby sitter 2021 solo se l’altro genitore non accede ad altre tutele o al congedo Covid.

Va specificato che il bonus baby sitter 2021 può essere spendibile non solo per l’acquisto di servizi di baby sitting ma anche nei seguenti casi:

  • per i centri estivi e servizi integrativi per l’infanzia
  • per i servizi socio-educativi territoriali
  • per i centri con funzione educativa e ricreativa
  • per i servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia

Come richiedere il bonus baby sitter 2021

Il Governo ha stanziato a sostegno delle famiglie in difficoltà a causa della reintroduzione della didattica a distanza, un budget di 282,8 milioni di Euro per l’anno 2021. Si può richiedere il bonus baby sitter 2021 direttamente all’Inps che è l’ente che si occuperà della sua erogazione. Il procedimento per richiedere questo incentivo è telematico, direttamente dal sito dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.