Moto Gp Silvertsone 2011: Stoner trionfa, Rossi limita i danni

Nel Gran Premio di Silverstone 2011 Casey Stoner chiude davanti a tutti; Valentino Rossi riesce a recuperare posizioni e chiude al sesto posto. Stoner perde la prima posizione in partenza, con Jorge Lorenzo, leader del mondiale, che riesce a sopravanzare l’ex pilota della ducati. Poche curve e le Honda stabiliscono le gerarchie, al comando si piazza Andrea Dovizioso, seguito dal centauro australiano. Un Valentino Rossi molto prudente non prova manovre troppo azzardate e temporeggia. Nel frattempo escono di scena protagonisti indiscussi come l’italiano Marco Simoncelli e i piloti della Fiat Yamaha Jorge Lorenzo e Ben Spies. Dunque, il compito di Stoner viene facilitato dalla sorte ma, comunque sia, anche sull’asfalto bagnato della pista britannica la moto dell’australiano pareva imprendibile. L’andatura decisa e inesorabile di Stoner non sembrava potesse essere intaccata da nessuno.Le cadute e i ritiri di alcuni piloti aiutano anche, e sopratutto, un Valentino Rossi in piena difficoltà. La sua Ducati non sembra essere una moto bilanciata e affidabile, quindi il pilota di Tavullia non può fare altro che armarsi di prudenza e provare a non prendere rischi. Questa tattica lo premia visto che Rossi chiude la gara al sesto posto che non è uno dei risultati migliori in carriera per il pesarese, ma comunque fa morale, fa punti per mondiale e vale il quarto posto nella classifica iridata.  Anche l’altra Ducati, guidata dall’americano Hayden, viene agevolata dalla cattiva giornata di alcuni piloti e termina la corsa al quarto posto. Tra Stoner e Hayden si piazzano Dovizioso (secondo) e Colin Edwars (terzo). Lo spagnolo Alvaro Bautista, con la sua Suzuki Rizla, precede Rossi e chiude al quinto posto. In classifica generale Stoner supera Lorenzo e lo stacca di 18 punti; Dovizioso è attardato di 33 punti sull’australiano.

One response to “Moto Gp Silvertsone 2011: Stoner trionfa, Rossi limita i danni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.