Prima pagina Gazzetta dello sport, Eto’o lascia l’Inter?

La prima pagina de La Gazzetta dello sport di oggi è dedicata al calciomercato neroazzurro. Le ultime news non riguardano solo Carlos Tevez ma anche un altro attaccante interista: si tratta di Samuel Eto’o considerato fino ad adesso uno dei giocatori intoccabili, e invece ora cosa potrebbe succedere? Pare che un certo Roberto Mancini abbia un interessamento al giocatore e si sa, quando c’è il Manchester City di mezzo e i quattrini non mancano, nessun calciatore è al sicuro! E la tentazione potrebbe essere forte anche per il presidente dell’Inter Massimo Moratti. Ma cerchiamo di capire meglio cosa potrebbe succedere in questo mercato interista ancora poco movimentato. Vediamo la prima pagina.

LA gazzetta dello sport 29 luglio
Prima pagina La Gazzetta dello sport, oggi 29 luglio 2011
Calciomercato Inter: possibile scambio Samule Eto’o – Carlos Tevez? E’ questo quello che si aspetta l’ex allenatore neroazzurro Roberto Mancini che spinge in modo che l’argentino approdi all’Inter ma nello stesso tempo, nonostante l’arrivo di Aguero, vuole un altro attaccante.
Uno scambio possibile? Sembra una ipotesi azzardata che l’Inter si possa provare di un giocatore come Eto’o anche perchè si staserebbe poi facendo uno scambio con Tevez, che può essere forte e bravo, ma non stiamo parlando di Messi. Sicuramente i tifosi preferirebbero vedere il camerunense in campo con la casacca neroazzurra piuttosto che Tevez. Nelle vicende di calciomercato però si sa: tutto può succedere a allora non ci resta che aspettare e vedere se Roberto Mancini convincerà club e giocatore a questa mossa.
C’è spazio anche per Pastore in prima pagina: l’asso argentino lascia l’Italia, il Palermo, per finire alla corte di Leonardo. Da Ieri Pastore è un giocatore del Paris Saint Germain. 45 milioni di euro sono bastati a convincere il patron palermitano.
Filomena Procopio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.