Serie A, Milan e Juventus: Natale da capolista

Con il recupero della prima giornata di campionato finisce la prima parte della stagione calcistica. Il bilancio dopo questi primi quattro mesi del 2011? Il Milan e la Juventus si prendono a braccetto: sono le prime della classe. Chiudono quest’anno da prime in classifica, una novità per la squadra di Conte, dopo la stagione fallimentare dello scorso anno, una conferma per la squadra di Allegri che detiene il titolo di più forte di Italia. Due squadre per un solo posto  ma alla fine solo una salirà sul podio più alto: chi sarà? I bianconeri vogliono quello scudetto a tutti i costi e il Milan non lo disdegna mica: la differenza? Una sola: i rossoneri saranno impegnati nella champions, la Juve no. Ecco come si è chiuso questo 2011.

La prima parte del campionato di chiude all’insegna di Milan e Juve

Due prime della classe, due squadre diverse ma alla fine per certi aspetti molto simili. I grandi campioni ci sono ma non quelli che valgono fior di milioni, fatta eccezione forse per Ibra. Chi ha preso le redini di queste due squadre? Gente come Marchisio, come Nocerino, come tutti quei giocatori chiamati a entrare in campo in ogni momento e sacrificarsi sostituendo i “titolari”.

Juve e Milan le prime: ma quanto durerà questa accoppiata?

La rinascita di Roma e Inter- il 2011 si chiude anche con la riscossa di due squadre partite maluccio nella prima fase del campionato. Gli uomini di Ranieri nelle ultime sette partite hanno portato a casa sei vittorie. La squadra di Luis Enrique invece ha vinto con il Napoli e ha fatto paura alla Juve. La risalita è iniziata.

Il Napoli distratto dalla Champions-la squadra di Mazzarri ieri ne ha fatti sei al Genoa ma il campionato non è stato sempre rose e fiori. Gli azzurri si sono fatti distrarre troppo dalla Champions ed ecco che di punti se ne sono persi anche troppi. Difficile la lotta per lo scudetto: obiettivo terzo posto?

La conferma Udinese– la squadra di Guidolin si dimostra ancora una volta forte e compatta dopo il pareggio con la Juve. Il 2011 quasi perfetto per i bianconeri che si stallano nei posti alti della classifica.

Una Lazio stanca perde il passo-la squadra di Reja è stata sicuramente una delle più forte della prima parte della stagione. Con il passare del tempo però i biancocelesti hanno perso un pò di lucidità. Il 2011 si chiude con un brutto pareggio con il Chievo ma la classifica resta comunque di tutto rispetto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.