Angela Celentano ultime notizie: in Messico soldi a chi dà notizie della ragazza scomparsa

Chi è Celeste Ruiz esiste davvero? Potrebbe essere Angela Celentano la ragazza scomparsa 20 anni fa sul monte Faito? Tante notizie ma poche certezze dal Messico anche se oggi, a pochi giorni dall’appello di Mattarella in Messico, arriva una novità in questo caso. Il Governo messicano infatti per la prima volta sembra prendere questo caso con maggior fermezza tanto da arrivare a offrire del denaro a chiunque riesca a fornire delle informazioni utili sul caso. Ricordiamo che la famiglia Celentano aveva ricevuto dal 2011 in poi, delle mail dal Messico da una ragazza. Celeste Ruiz, che diceva di essere Angela ma in tutti questi anni non c’è stato modo di rintracciare la ragazza, sempre che esista davvero. Solo un indirizzo Ip, una abitazione e le parole di chi in questa storia sembra aver fatto qualcosa ma non racconta tutta la verità. Adesso però il governo Messicano gioca la carta del denaro, offrendo quasi 80 mila euro a chi riesca a far quadrare le cose in questa intricata vicenda. Il denaro offerto dal Messico, potrebbe davvero aiutare la famiglia Celentano a ritrovare Angela? Angela è ancora viva e non sa di essere una ragazzina italiana scomparsa da casa?

La Procura generale di Città del Messico ha deciso di ricorrere a un istituto espressamente previsto dall’ordinamento locale per provare a rispondere ai quesiti contenuti nella rogatoria internazionale attivata dalla Procura di Torre Annunziata. L’ufficio diretto da Alessandro Pennasilico ha più volte, in questi anni, sollecitato la magistratura messicana a collaborare con i colleghi italiani impegnati nel tentativo di trovare la soluzione del giallo.Mamma Maria e papà Catello da anni non smettono di lottare con la convinzione di poter ritrovare presto la loro bambina. Mamma Maria ogni anno per il compleanno della sua Angela compra un regalo e lo lascia nella cameretta, nella stanza in cui la sorella di Angela aspetta il suo ritorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.