Luciana Fantato ultime notizie: la donna è stata uccisa da chi voleva punire Marta, la sua amata figlia?

La storia di Luciana Fantato è davvero molto complicata. Il programma Chi l’ha visto ha sempre cercato di raccontare i fatti con delicatezza ma farlo è complicato perchè in famiglia, sono successe diverse cose a causa delle scelte sbagliate di Marta, la figlia di Puerino e di Luciana. Marta infatti ha visto morire di fronte ai suoi occhi un ragazzo, ucciso dal suo ex compagno, padre di suo figlio. L’omicidio è avvenuto proprio nella casa di Luciana, dove Marta e il suo ex vivevano. Da quel momento a casa di Pierino sono iniziate ad arrivare delle lettere anonime con minacce rivolte soprattutto a Luciana. Chi scrive minaccia di vendicarsi e di far ritrovare Luciana a suo marito in una bara. Sono lettere di diversi anni fa che assumono un sapore inquietante dopo la scomparsa di Luciana. Di queste lettere si era già parlato in passato e secondo Pierino non hanno nulla a che vedere con la scomparsa di sua moglie. Ma nella puntata di Chi l’ha visto dell’11 luglio 2018 Marta si lascia scappare, ingenuamente, una sorta di rivelazione. La ragazza, parlando con la giornalista di Rai 3, spiega che si stanno facendo delle illazioni sbagliate perchè alcuni bulgari non hanno nulla a che fare con la scomparsa della madre. Persone di cui però nessuno ha mai parlato, soprattutto in tv.

Si scopre quindi un’altra storia che fino a questo momento nessuno aveva mai raccontato.

LA SCOMPARSA DI LUCIANA FANTATO: QUALCUNO L’HA UCCISA PER VENDICARSI DI MARTA?

A quanto pare Marta, dal 2015, avrebbe una relazione con un altro ragazzo, un bulgaro appunto ( non è chiaro se sia un Sinti o meno). Questa persona però avrebbe una sua famiglia, una moglie e dei figli. La madre dell’amante di Marta, sarebbe arrivata ben due volte nella casa di Gambolò di Luciana Fantato a minacciare la donna. E’ lo stesso Pierino che spiega cosa è accaduto: “Io non ero in casa ma mia madre mi ha raccontato che Luciana era sconvolta, è tornata dentro piangendo. Questa donna l’ha minacciata le ha detto che Marta deve stare lontana da suo figlio che ha già la sua famiglia”. Pierino non sa che Marta in questi 3 anni ha continuato a sentire questa persona, che da tempo però è in carcere. Marta subito prende le distanze: “Lui è in carcere non ha potuto fare nulla alla mamma. E i suoi genitori non hanno la macchina non sono stati loro”. E’ chiaro che la ragazza tenda a minimizzare non rendendosi neppure conto di quello che sta dicendo. La madre del suo amante infatti per ben due volte, seppur senza macchina, ha raggiunto la casa di Gambolò per minacciare Luciana. 

Non si sa nulla di questa famiglia bulgara per cui non è il caso di fare illazioni ma è chiaro che gli inquirenti, che indagano per omicidio, seppur non inserendo nessun nome nel registro degli indagati, probabilmente sappiano in che direzione cercare. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.