Roberta Girotto scomparsa nel nulla da lunedì: tutta Bovolenta si mobilita nella ricerca

Che fine ha fatto Roberta Girotto? Una cena con gli amici, una serata passata in tranquillità, tutto sembrava normale. Ma poi la scomparsa. Lunedì mattina intorno alle 8 la donna esce di casa. Non ha soldi, non ha documenti, esce di casa senza telefonino, ha un paio di scarpe di ginnastica ai piedi. A denunciare la scomparsa di Roberta sua figlia che verso le nove di lunedì mattina ha provato a mettersi in contatto con lei e non riuscendosi si è subito preoccupata.

Le ricerche sono iniziate subito anche grazie alla mobilitazione di tutti gli abitanti di Bovolenta che stanno cercando di dare una mano alla famiglia della donna.

Roberta Girotto, 50 anni, è scomparsa lunedì mattina, poco dopo le 8; come dicevamo in precedenza è uscita dalla sua abitazione di via Drigo e ha fatto perdere le proprie tracce. Le immagini della videosorveglianza comunale l’hanno ritratta in via Verdi prima e in via Risorgimento dopo, alle 8,20. Poi di lei non si sa più nulla.

ROBERTA GIROTTO SCOMPARSA NEL NULLA: DA LUNEDI’ LE RICERCHE A BOVOLENTA

Nonostante l’apparente serenità, i familiari della donna avrebbero raccontato alle forze dell’ordine che Roberta stava attraversando un momento complicato, un malessere interiore. Per questo si teme che si sia allontanata in un momento di sconforto, una crisi.

Anna Pittarello , il sindaco di Bovolenta, segue le novità sul caso: “Fin da subito stiamo collaborando senza sosta con i carabinieri della locale stazione per ritrovare quanto prima la cinquantenne. A nome di tutta la mia amministrazione comunale mi sento di trasmettere la vicinanza ai familiari di Roberta Girotto con la speranza che questa vicenda si chiuda il prima possibile e soprattutto in modo positivo. Stiamo tutti lavorando per arrivare ad un esito felice .”

Roberta e la sua famiglia vivono a Bovolenta da un anno e lei si era trovata molto bene con i vicini e gli abitanti del paese. Proprio la sera prima di scomparire una cena tutti insieme, sembrava serena, nessuno si sarebbe aspettato al lunedì mattina di leggere della sua scomparsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.