Samira scomparsa nel nulla: per la procura è stata uccisa ma suo marito continua a tacere


Prima che il coronavirus arrivasse in Italia, prima che la cronaca e il dolore invadessero tutti i programmi di cronata in tv, c’erano tanti casi di cui ci si occupava, nel tentativo di poter trovare delle risposte. Ad esempio la storia di Samira El Attar era trattata in molti programmi del day time di Rai e Mediaset. Ma poi da marzo le cose sono cambiate. Al silenzio dei media si affianca però l’instancabile lavoro della procura che continua con le sue indagini. E per gli inquirenti e chi indaga non ci sono dubbi: Samira non potrà essere ritrovata viva perchè è stata uccisa. La donna, scomparsa nel nulla a ottobre dalla sua casa di Stanghella, in provincia di Padova, è stata cercata ovunque. Anche in Spagna, dove suo marito il primo gennaio 2020 si è recato, lasciando la loro bambina con la madre di Samira e rientrando poi dopo esser stato arrestato. Mohamed da quel giorno continua a dire di essere innocente, cerca di fornire piste utili a chi indaga, ribadisce di non avere nulla a che fare con la scomparsa di Samira.

SAMIRA EL ATTAR SCOMPARSA NEL NULLA: PER LA PROCURA DI ROVIGO E’ OMICIDIO

Ma per le forze dell’ordine le cose sono andate in modo diverso. La procura di Rovigo non ha dubbi: Samira El Attar è stata uccisa, il suo cadavere è stato occultato anche se al momento, non c’è modo di scoprire dove sia stata nascosta.

Per i magistrati ad uccidere la donna sarebbe stato il marito. Per l’uomo, che rischia l’ergastolo, chiesto il giudizio immediato.

Mohamed in questi mesi si è sempre detto innocente. Ha detto di esser andato in Spagna a cercare sua moglie, non voleva scappare per andare magari in Marocco senza lasciare sue tracce, voleva solo cercare la donna che dice di amare. Ma sono tante le contraddizioni in questa storia: Mohamed nega di aver fatto del male a Samira in altre occasioni mentre le amiche della donna parlano di violenze. Persino la bambina, in una confidenza con la nonna, ha raccontato di un episodio che sembra essere appunto, un episodio di violenza di Mohamed contro sua moglie.

Il vizio del gioco, i problemi di soldi, un passato che torna a bussare. Per chi conosceva la coppia, Samira, che era profondamente integrata e che avrebbe fatto di tutto per dare una vita serena a sua figlia, aveva intenzione di lasciare Mohamed, di divorziare da lui. E sarebbe questo il movente dell’omicidio. Ma che fine ha fatto la donna? Solo Mohamed potrà rivelarlo, sempre che sia stato davvero lui l’assassino di Samira.

Leggi altri articoli di Persone Scomparse

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close