Sofia Testi scomparsa da Verona: l’appello della mamma a Chi l’ha visto

Amava prendersi cura delle galline e raccoglieva le uova, amava la musica, amava la sua nonna. Ma soprattutto aveva un unico grande amore: quello per la sua squadra. Sofia, è una giovanissima tifosa dell’Hellas Verona ma purtroppo manca da cada sa troppo tempo. Sofia è scomparsa il 7 maggio da Verona e da quel giorno non si hanno più notizie. La mamma di Sofia ha deciso di lanciare anche un appello dalla trasmissione Chi l’ha visto, convinta che sua figlia sia stata in qualche modo trattenuta contro la sua volontà. Non avrebbe mai fatto passare tutto questo tempo senza chiamarla o mettersi in qualche modo in contatto con lei. La famiglia e gli amici di Sofia fanno un appello a tutti i tifosi gialloblù: chi la avvistasse segnali la presenza alle forze dell’ordine.

Sofia Testi scomparsa da Verona: le ultime notizie

Sofia ha 24 anni, è alta 1.60 – capelli ramati – occhi castani. Indossava dei pantaloni azzurri e una maglietta bordeaux. La ragazza è uscita di casa la mattina del 7 maggio dicendo che sarebbe andata in centro per fare degli acquisti. Sua mamma, non ricevendo neppure un messaggio da Sofia, dopo l’ultimo contatto in cui le diceva che sta salendo sul bus, intorno alle 17 ha cercato di mettersi in contatto con lei. Le scrive ma non riceve nessuna risposta e allora prova a chiamarla e il suo telefono è spento. Poi prova a richiamarla dopo un’ora e ancora una volta il telefono di sua figlia è spento. A quel punto inizia a preoccuparsi molto e capisce che forse Sofia non tornerà a casa.

La mamma di Sofia spiega che la giovane non aveva nessun motivo per lasciare la sua casa. Non ha notato nulla di strano negli ultimi giorni prima che la ragazza scomparisse nel nulla. Pensandoci c’è stata solo una cosa diversa dal solito. Nei giorni precedenti alla scomparsa, Sofia aveva fatto alcuni prelievi.

L’appello della mamma di Sofia Testi è arrivato ieri in milioni di casa, speriamo che qualcuno possa aver visto la ragazza che manca da Verona ormai da 20 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.