Esplosione palazzina Milano ultime notizie: ci sono tre morti, il numero potrebbe salire


Notizie Flash– Non è solo una la vittima dopo l’esplosione della palazzina a Milano. Stando alle ultime notizie ci sarebbe stata una esplosione in un attico del quartiere Brioschi in zona Navigli. Al momento il bilancio è di tre vittime. Questi sono gli ultimi aggiornamenti arrivati intorno alle 10,30 di oggi. Nel corso della mattinata seguiremo ancora la notizia per capire se purtroppo, il bilancio delle vittime è destinato a crescere.

Si apre con una notizia di cronaca  questa mattina estiva del 12 giugno 2016. Le ultime notizie arrivano da Milano dove c’è stata una esplosione. Sono ancora poche le informazioni e al momento è difficile fare un bilancio ma si teme che possa esserci una vittima.


LE ULTIME NOTIZIE DA MILANO il 12 giugno 2016- Un’esplosione ha provocato il crollo di una parte di una palazzina a Milano in via Brioschi, in zona Navigli. Sul posto numerose squadre dei vigili del fuoco e ambulanze. Lo scoppio, verificatosi intorno alle 9, è stato udito a grande distanza, e ha mandato in frantumi i vetri delle case di tutta la via. Ancora non sono chiare le cause dell’esplosione, né si sa se ci siano vittime. Il Corriere della sera parla di una persona morta e di una persona rimasta ferita in modo significativo, ma come detto in precedenza, queste sono le prime informazioni utili che arrivano dal quartiere di Milano in cui c’è stata questa forte esplosione.

Nei prossimi minuti si potranno sicuramente avere maggiori informazioni che riguardano la palazzina esplosa. Sembrerebbe comunque che lo scoppio sia stato dentro una singola abitazione e che abbia poi coinvolto altri appartamenti della palazzina. Alcuni sarebbero stati completamente distrutti. E’ ancora presto per conoscere le cause di questa esplosione. Si spera che il numero delle vittime non cresca. Sul posto vigili del fuoco e forze dell’ordine per cercare di aiutare le altre persone rimaste coinvolte nell’esplosione.


Leggi altri articoli di Ultimissime

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close