Nuovo attentato a Londra: terrore in moschea, musulmani nel mirino dell’attentatore


Potremmo parlare di una sorta di “attentato al contrario” dopo quello che è accaduto qualche ora fa a Londra anche se  lo ricordiamo, che getta terrore in tutto il mondo non sta dalla parte dell’Islam, ma solo degli estremisti. Un nuovo attentato porta sgomento nella capitale del Regno ma questa volta non è stato un terrorista del sedicente stato islamico a uccidere. Questa volta è stato un uomo spinto dall’odio nei confronti dei musulmani ad agire, usando la stessa modalità che è stata usata dagli attentatori dell’Isis. Voleva ucciderci tutti, raccontano i testimoni che hanno braccato l’uomo sceso dal furgone per emulare le gesta di altri attentatori. Ma questa volta le cose sono andate in modo diversi perchè i musulmani, che stavano uscendo dalla moschea, hanno reagito bloccando l’attentatore. L’uomo ha ucciso una persona mentre era a bordo del furgone che ha usato per l’attentato ma una volta sceso, non ha potuto fare molto. I testimoni raccontano che solo grazie all’intervento dell’Imam, i presenti non hanno linciato l’attentatore. L’uomo è stato poi consegnato alla Polizia. I musulmani presenti hanno voluto chiarire che non si è trattato di un incidente, le diverse testimonianza raccolte dai media arrivati subito sul posto, raccontano di un uomo che avrebbe urlato contro di loro, che voleva uccidere. 

ATTENTATO A LONDRA ULTIME NOTIZIE: UOMO CONTRO I MUSULMANI ALL’USCITA DALLA MOSCHEA, UN MORTO E DIVERSI FERITI

L’attentato poche ore fa a Londra, nella zona della Seven Sisters Road,  nei pressi di Finsbury Park.

Secondo le ultime notizie date anche dai media britannici, al momento si conterebbe un morto e ci sarebbero tre feriti in gravi condizioni portati immediatamente in ospedale dove stanno ricevendo le cure del caso. Oltre a queste persone, ci sarebbero poi altri 10 feriti che non sarebbero però in pericolo di vita. 

Secondo quanto riferiscono i media locali, l’uomo arrestato sarebbe un bianco e senza barba: sarebbe sceso dal veicolo con un coltello in mano e avrebbe colpito almeno una persona. Poi sarebbe stato coinvolto in una colluttazione: notizia contrastanti parlano di un rissa con alcuni agenti lo hanno ‘sottratto’ alla folla per arrestarlo. Prima di essere bloccato a terra avrebbe urlato che «voleva uccidere tutti i musulmani».

Secondo il racconto dei testimoni, ci sarebbero anche altre persone coinvolte, almeno due che sarebbero poi scappate. La polizia inglese però smentisce: l’uomo avrebbe agito da solo. 

In foto il luogo dove è avvenuto l’attentato

Commenta l'articolo