Scanzorosciate, si costituisce Salvatore d’Apolito. Sua moglie ancora grave

Ultime notizie da Bergamo-Ha bucato le gomme della macchina di sua moglie e le ha teso un agguato sotto casa, l’ha colpita più volte riducendola in fin di vita ed è poi scappato a bordo della sua vespetta. Una fuga durata fino a poche ore fa: accompagnato dal suo legale, Stefano Sorrentino, si è costituito Salvatore D’Apolito, il cinquantenne di origine foggiana che il 27 settembre scorso a Negrone di Scanzorosciate, centro della Bergamasca, ha sparato sei colpi di pistola alla ex moglie, Flora Agazzi, 53 anni, ferendola gravemente. Lo ha reso noto la redazione della trasmissione ‘Chi l’ha visto?’. La sua faccia era finita su tutti i telegiornali e anche la trasmissione di Rai 3 si era occupata del caso, raccogliendo la testimonianza di una zia della ex moglie. La donna aveva raccontato la precisa dinamica dei fatti. La mattina dell’agguato, Salvatore ha bucato le ruote della macchina di sua moglie. La donna, uscendo di casa, si era accorta di quanto accaduto e aveva subito chiamato il suo meccanico di fiducia. Non sapeva che ad aspettarla fuori casa ci fosse il suo ex. Proprio mentre era al telefono con il meccanico il suo ex marito ha iniziato a sparare contro d lei, colpendola più e più volte. Poi ha iniziato la sua fuga su una vespetta. 

FINISCE LA FUGA DI SALVATORE D’APOLITO: L’UOMO SI E’ CONSEGNATO

L’uomo viveva a Villasanta, in Brianza, ma a casa non è rientrato: nessuno lo aveva più visto dopo la sua fuga in Vespa, dalla villetta dove aveva atteso la ex moglie. I due non vivevano più insieme da gennaio 2017 e la donna era tornata ad abitare con i genitori a Presezzo (Bergamo). Dopo lo scooter bianco l’uomo ha usato nella fuga un vecchio camper. La donna è ancora grave, ma stazionaria, all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.