Terremoto Roma ultime notizie, altre due scosse nella notte: case evacuate a Colonna

terremoto roma

Terremoto Roma ultime notizie, nella notte ci sono state altre due scosse di lieve intensità. Alcune case sono state evacuate a Colonna. A tremare nella serata di ieri è stata la terra nella zona compresa tra Colonna, Montecompatri, Zagarolo, Monteporzio, Gallicano nel Lazio, San Cesareo e Lunghezza. La scossa di terremoto, avvertita anche in diverse zone di Roma in maniera abbastanza netta, è stata di magnitudo 3.6 ed è avvenuta alle ore 22.43. A seguito di questo primo evento, tra la tarda serata e la notte ci sono state altre due scosse di magnitudo 1.4, alle ore 23.06 e alle ore 1.23. Questa volta però non sono state percepite dalla popolazione, data la lieve intensità.

TERREMOTO ROMA ULTIME NOTIZIE, NELLA NOTTE CI SONO STATE ALTRE DUE SCOSSE. EVACUATE LE CASE A COLONNA

A seguito della prima scossa di terremoto avvenuta vicino Roma, molte persone si sono precipitate in strada soprattutto nei comuni interessati. Sono arrivate diverse richieste di verifiche e di aiuto alle sale operative dei vigili del fuoco e della protezione civile del Lazio. Quest’ultima è intervenuta a Colonna, Montecompatri, Zagarolo e San Cesareo. Sono stati effettuati dei controlli nelle cittadine dei Castelli Romani, in cui si sono verificati danni evidenti a seguito della prima scossa delle 22.43.

In particolar modo a Colonna la polizia locale e la protezione civile stanno lavorando da ieri sera e alcune case sono state evacuate perché presentano danni evidenti causati dal terremoto. A Montecompatri il duomo centrale è stato dichiarato inagibile, così come le abitazioni vicine di due sacerdoti. Nella chiesa sono presenti delle crepe e sono caduti dei cornicioni. Anche a Zagarolo è stata tanta la paura tra i cittadini. Quando si è verificata la scossa, si stava svolgendo una festa in paese. La protezione civile locale è intervenuta per aiutare le persone che si stavano allontanando, evitando caos e problemi. Infatti, in pochi minuti, i cittadini presenti si sono dileguati per la paura. Molte persone, nelle aree colpite, hanno preferito lasciare momentaneamente la casa dormendo in macchina, passando la notte in strada o in altri rifugi.

Il terremoto, avvertito chiaramente anche a Roma, ha come epicentro l’area dei Colli Albani. Qui la pericolosità sismica è considerata di livello medio-alto. Nel corso della mattinata di oggi verranno effettuate ulteriori verifiche soprattutto nei palazzi più vecchi di queste aree, così da valutarne l’eventuale pericolosità in caso di ulteriori scosse di terremoto. Per fortuna non si registrano feriti. Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.