Il giallo sulla morte di Annamaria Sorrentino: dal tavolo in balcone alla fuga degli amici, cosa è successo davvero?


Doveva essere un viaggio di svago in Calabria, in estate per rilassarsi a Ferragosto. Si è trasformato in un incubo per tutti i presenti ma soprattutto per la famiglia di Annamaria Sorrentino che dalla Calabria ha riportato la ragazza in una bara a casa. Come è morta la miss? Il suo è stato un tentativo di suicidio? Sembra sempre più evidente che Annamaria non si sia gettata volontariamente dal balcone della casa nella quale stava villeggiando con un gruppo di amici e suo marito. E’ stato un incidente oppure qualcuno ha spinto Annamaria? Del caso si stanno occupando gli inquirenti ma anche i giornalisti stanno svolgendo delle inchieste per capire come è morta Annamaria. Dal settimanale Giallo e da Chi l’ha visto arrivano delle novità sul caso.

LA MORTE DI ANNAMARIA SORRENTINO: GLI AMICI STAVANO SCAPPANDO?

Iniziamo con una testimonianza. Una persona infatti ha raccontato agli investigatori che, dopo la caduta di Annamaria, alcuni amici stavano per andare via, una sorta di fuga…

Mentre tentavamo di soccorrere la ragazza che pochi istanti prima era caduta dal balcone, ho notato che due persone, un uomo e una donna, stavano caricando frettolosamente i propri bagagli in macchina con l’intento di scappare. Ho riconosciuto quei due e ho capito che anche loro erano nell’abitazione dove si era consumata la tragedia. Non riuscivo a spiegarmi perché stessero scappando via, anziché soccorrere la loro amica. Così mi sono messo davanti all’auto e fingendomi un uomo appartenente alle forze dell’ordine ho ordinato loro di fermarsi e di scendere dalla macchina in attesa dell’arrivo dei carabinieri, quelli veri”

Le persone in questione, a quanto pare, sarebbero Gaetano e sua moglie. Lo stesso Gaetano era l’amico che aveva chiamato la sorella di Annamaria rassicurandola, prima della morte di sua sorella, dicendole che alla miss non sarebbe successo nulla, che ci avrebbe pensato lui a difenderla…

A quanto pare però l’atteggiamento di Gaetano oggi sarebbe letto in modo diverso. L’uomo, secondo quanto riferisce il settimane Giallo, potrebbe aver tolto dalle mani il cellulare ad Annamaria mentre parlava con sua sorella per impedirle di mandare la posizione della casa in cui si trovavano in vacanza e non per rassicurarla su quello che lui avrebbe fatto per la ragazza.

ANNAMARIA E’ CADUTA DAL BALCONE MENTRE CERCAVA DI FUGGIRE?

Nella puntata di Chi l’ha visto in onda ieri inoltre, grazie alla testimonianza di altre persone, si è cercato di capire se sul balcone ci fosse un qualcosa che potrebbe aver facilitato o impedito la caduta di Annamaria dal balcone.

Pare infatti che sul balcone della casa dove Annamaria si trovava in vacanza con suo marito , i due amici che cercavano di andare via dopo la sua morte, il suo amante e la moglie di lui, ci fosse un tavolo. Cosa significherebbe? Annamaria potrebbe aver sbattuto contro il tavolo prima di cadere dal balcone? Potrebbe aver urtato il tavolo ed essere poi volata giù? Si è trattato davvero solo di un incidente oppure la donna è stata spinta giù?

Troppe le domande e poche per il momento le risposte, tutte molto contraddittorie tra l’altro. La famiglia di Annamaria però non si arrende: si andrà avanti per avere le verità.

Leggi altri articoli di Ultimissime

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close