Botti di Capodanno: anche il 2020 inizia male. Un morto e diversi feriti

Anche il 2020 inizia con la cronaca ed è proprio per dare il benvenuto al nuovo anno, tra i botti, che molte persone ieri si sono ferite. Non solo, il bilancio della notte di San Silvestro racconta anche, purtroppo, di un morto. Ogni anno, la sera della vigilia di Capodanno, gli italiani si preparano ad accendere e sparare botti, una delle poche tradizioni che di certo andrebbe rivista, soprattutto considerata la pericolosità. Spesso infatti a sparare i botti di Capodanno sono comuni cittadini, non professionisti, che comprano anche del materiale non idoneo.

IL CAPODANNO NEL DRAMMA AD ASCOLI PICENO: MUORE UN RAGAZZO DI 26 ANNI

La notizia più brutta che apre il 2020 arriva da Ascoli Piceno. Un ragazzo di 26 anni è morto a seguito di una caduta a Colle San Marco. Secondo una prima ricostruzione, allo scoccare della mezzanotte, dopo il lancio di alcuni fuochi d’artificio che avevano innescato un principio di incendio nella sterpaglia, il giovane ha cercato di intervenire per evitare il propagarsi delle fiamme ma è caduto, precipitando per almeno cento metri in una zona impervia. I soccorsi sono immediatamente arrivati sul posto. I medici hanno cercato di fare il possibile per rianimarlo ma verso l’una, hanno solo potuto constarne il decesso.

BOTTI DI CAPODANNO: QUASI 50 FERITI NEL NAPOLETANO

E anche quest’anno, purtroppo, il maggior numero di feriti arriva dalla Campania. Sono 48 i feriti della “guerra” dei botti a Napoli (22) e in provincia (26), secondo quanto fa sapere la Questura; nessuno è in gravi condizioni. Quarantasei sono stati feriti da petardi, due da arma lanciarazzi. Risultano coinvolti anche tre minorenni.

Questa mattina il bollettino medico in arrivo proprio da Napoli, dove pare ci siano stati i fatti più gravi; un uomo di 41 anni ha subito l’amputazione della mano destra al Cardarelli di Napoli per le conseguenze dell’esplosione di un botto mentre un 46enne ha perso due dita della mano destra e un 47enne ha avuto l’avulsione della prima falange del primo dito della mano destra. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.