Guido Bertolaso positivo al COVID-19: “Vincerò anche questa battaglia”


In pochi minuti le parole di Guido Bertolaso, pubblicate sui social, hanno fatto il giro del mondo. L’ex capo della protezione civile è stato chiamato in Lombardia un paio di settimane fa per dare una mano in piena emergenza e per occuparsi della coordinazione nella costruzione dei nuovi ospedali in regione. Oggi l’annuncio: “Sono positivo al Covid-19”. La notizia lascia basiti per diversi motivi: il primo perchè Bertolaso è rientrato in Italia da poche settimane, a dimostrazione di quanto il virus sia contagioso, in secondo luogo perchè è sicuramente una persona che sa usare le giuste precauzioni e ha in mano i dispositivi di protezione personale per difendersi dal coronavirus. La sua positività dimostra che c’è davvero un nemico invisibile del quale avere paura, forse ancora qualcuno non lo ha compreso.

GUIDO BERTOLASO POSITIVO AL COVID 19: L’ANNUNCIO SUI SOCIAL

Dai social le parole di Guido Bertolaso:

Quando ho accettato questo incarico sapevo quali fossero i rischi a cui andavo incontro, ma non potevo non rispondere alla chiamata per il mio Paese -ha spiegato Bertolaso in un post-. Ho qualche linea di febbre, nessun altro sintomo al momento. Sia io che i miei collaboratori più stretti siamo in isolamento e rispetteremo il periodo di quarantena. Continuerò a seguire i lavori dell’ospedale Fiera e coordinerò i lavori nelle Marche. Vincerò anche questa battaglia“.

Questa notizia come accade ormai sempre più spesso in Italia è accolta in due modi. Da un lato gli auguri di pronta guarigione, ai quali ci uniamo anche noi, dall’altro le critiche. Si stenta a credere che solo con poche linee di febbre sia stato concesso il tampone, cosa che non accade, come da denunce sui giornali, ai comuni cittadini che aspettano settimane, febbre alta e crisi respiratorie, prima di poter avere un tampone ( almeno in regione Lombardia, anche se l’assessore Gallera ha smentito che questo stia accadendo).

Ieri era arrivata a tal proposito la denuncia di un medico lombardo.

Leggi altri articoli di Ultimissime

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close