Variante del covid 19 arrivata in Italia dal Regno Unito: il primo caso a Roma

E’ il ministero della salute a comunicare le ultime notizie in merito alla variante del covid 19 di cui tanto si discute nelle ultime ore. Un virus ancora più aggressivo, almeno secondo le prime evidenze, che si diffonderebbe ancora di più rispetto a quello studiato fino a ora. Il ministero fa sapere che al momento sono stati isolati in Italia due casi:un paziente è risultato positivo al covid 19. Il convivente del paziente risultato positivo a questa variante, è rientrato dal Regno Unito nelle ultime ore. Il pazienti positivo sembra aver contratto il virus nella sua variante che al momento dai media viene proprio etichettata come “la variante inglese”. Anche il convivente è in isolamento, potrebbe essere il secondo caso ma al momento, non viene confermata la positività alla variante inglese.

Secondo quanto si legge nel comunicato stampa diffuso pochi minuti fa, i due pazienti sono stati isolati ed è stata già riscostruita la linea di contatti che hanno avuto dopo il loro rientro in Italia dal Regno Unito.

Gli esperti dell’Unione europea ritengono che i vaccini esistenti contro il Covid siano efficaci anche per la variante del virus identificata in Gran Bretagna. Lo ha detto il ministro della Salute tedesco Jens Spahn all’emittente pubblica Zdf

VARIANTE COVID 19 ARRIVATA IN ITALIA: LA VARIANTE INGLESE FA PAURA

La variante inglese del Covid è stata isolata anche in Italia, nei laboratori dell’Ospedale militare del Celio di Roma. Il Dipartimento scientifico del Celio, che sta collaborando con l’Istituto Superiore di Sanità, ha sequenziato il genoma del virus da un soggetto risultato positivo con la variante riscontrata nelle ultime settimane in Gran Bretagna. Il convivente del paziente era rientrato a Fiumicino con un volo dal Regno Unito.

Perchè la variante inglese del covid 19 fa paura?

In queste ultime ore molte nazioni hanno deciso di chiudere la frontiera: bloccati i voli dal Regno Unito anche in Italia. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha spiegato, intervistato a “Mezz’ora in più” su Rai 3 che la “variante del coronavirus e la capacità di diffusione è di circa il 70% più significativa”. Il ministro ha spiegato che la variante del covid inglese, secondo quelle che sono le prime evidenze, non ha delle conseguenze diverse da quello studiato fino a ora ma il fatto che si diffonda così rapidamente, in un periodo come quello che stiamo per vivere, quello natalizio, potrebbe essere problematico. Proprio per questo il ministro ricorda ancora una volta che tutte le misure prese dal Governo e le restrizioni per i giorni di festa, devono essere rispettate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.