Omicidio Ilenia Fabbri, la figlia Arianna: “Mio padre non c’entra niente”

Ilenia Fabbri aveva paura, ne parlava con le sue amiche, le stesse che ieri, nel corso del funerale della donna, hanno detto di essere terrorizzate, avendo anch’esse paura. C’è un assassino in libertà e temono che potrebbe colpire di nuovo. Una paura che invece non è nel cuore di Arianna, la figlia di Ilenia Fabbri. Poche ore fa, la ragazza, ha voluto dire qualcosa all’inviata da La vita in diretta, Lucilla Masucci. Ha specificato che suo padre non ha nulla a che fare con la morte di Ilenia. Oggi Claudio Nanni è ancora il solo sospettato per l’omicidio della Fabbri. Gli inquirenti vanno avanti con le loro indagini ma sembra evidente che ci sia una sola pista: quella dell’omicidio su commissione. In queste ore, anche l’attuale compagna di Nanni viene ascoltata dagli inquirenti per cercare di capire come l’uomo abbia vissuto le ultime ore prima della morte di Ilenia.

La figlia di Claudio Nanni crede nella sua innocenza

L’avvocato del Nanni ci tiene a ribadire l’innocenza del suo assistito che deve farsi forza anche per Arianna che ha già perso una mamma e adesso è costretta a vivere con l‘incubo che l’assassino possa essere suo padre.

Ma come vi dicevano in precedenza, la ragazza che è restia nel voler parlare con i giornalisti, all’inviata di Rai 1 qualcosa ha voluto dirla. Ha ribadito che crede fermamente nell’innocenza del suo babbo e che no, non è stato lui a uccidere Ilenia. A dimostrazione del suo non coinvolgimento nei fatti, pare che ieri Claudio Nanni, abbia partecipato al funerale di Ilenia, entrando in chiesa da una porta defilata.

Intanto nella casa dove si è consumato l’omicidio si cerca ancora. L’avvocato di Nenni ha risposto ad alcune domande della giornalista di Rai 1 dicendo che in casa non sembrano esser state trovate tracce anche se l’abitazione appariva in condizioni igieniche discutibili ( a prescindere dall’omicidio). Anche la stanza di Arianna è apparsa molto molto disordinata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.