Tragedia della funivia a Stresa: sono 14 le vittime, morto un bimbo di 6 anni

Doveva essere una giornata di divertimento e spensieratezza, simbolo di un lento ritorno alla normalità dopo i difficili mesi trascorsi spesso senza poter lasciare il proprio comune. Si è trasformata in una tragedia. La cabina della funivia che precipita all’improvviso. Forse c’è solo il tempo per rendersi conto di quello che sta succedendo, un dramma di certo per le 14 vittime che hanno visto con i loro occhi la cabina precipitare nel vuoto. Sono 14 le persone morte in questo drammatico incidente, anche uno dei due bambini portato in ospedale non ce l’ha fatta, aveva solo 6 anni. Lotta tra la vita e la morte l’altro bambino, che di anni dovrebbe averne 9. Una tragedia che ci racconta la storia di famiglie uscite una domenica mattina e non più tornate nelle loro case. C’è dolore, c’è sgomento ma ci sono anche tante domande alle quali si dovrà dare una risposta. Perchè simili tragedie non possono capitare. Non è concepibile che tutto questo succeda. Oggi è il giorno del lutto, del dolore. Forse anche del silenzio e del raccoglimento nel rispetto delle vite di queste 14 persone che hanno smesso di sorridere un giorno per caso. E’ il giorno del rispetto delle famiglie delle vittime, che vivono un dramma inatteso.

Chi erano le 14 persone morte dopo la caduta della cabina della funivia a sulla Stresa-Mottarone

Gasparro Angelo Vito, nato a Bari il 24 aprile 1976, residente a Castel San Giovanni (Piacenza); Pistolato Roberta, nata a Bari il 23 maggio del 1981, residente a Castel San Giovanni (Piacenza). Il piccolo Mattia Zorloni, morto in un secondo tempo in ospedale. Era nato nel 2015.

Biran Amit, nato in Israele il 2 febbraio 1991 e residente a Pavia; Peleg Tal, nato in Israele il 13 agosto 1994 e residente a Pavia; Biran Tom, nato a Pavia il 16 marzo 2019 e residente a Pavia; Cohen Konisky Barbara, nata in Israele l’ 11 febbraio del 1950; Itshak Cohen, nato in Israele nel 1938; dovrebbe essere morto anche il piccolo Tom, 2 anni, figlio della giovanissima coppia. Il bambino più grande è in ospedale.

Shahaisavandi Mohammadreza, nato in Iran il 25 agosto 1988, residente a Diamante (Cosenza); Cosentino Serena, nata a Belvedere Marittimo (Cosenza) il 4 maggio del 1994 e residente a Diamante (Cosenza); Malnati Silvia, nata a Varese il 7 luglio del 1994, residente a Varese; Merlo Alessandro, nato a Varese il 13 aprile del 1992, residente a Varese; Zorloni Vittorio nato a Seregno, Milano, l’8 settembre del 1966, residente a Vedano Olona (Varese); Elisabetta Persanini, di Vedano Olona;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.