Denise Pipitone ultime notizie, parla Toni Pipitone: “Tutti devono cercare la verità”

Mentre Piera Maggio continua la sua battaglia contro la trasmissione Quarto Grado, e annuncia che la cosa andrà avanti dai social, e si sposterà nelle sedi opportune, dopo la diffida che è stata ignorata, di avviso totalmente diverso è Toni Pipitone. L’uomo che ha cresciuto per anni Denise credendo che fosse sua figlia, parla con la giornalista di Quarto Grado Ilaria Mura e la invita ad andare avanti. Invita lei e tutti gli altri giornalisti che si stanno occupando della vicenda a fare il loro lavoro perchè la sola cosa che conta è vedere tornare a casa Denise. Dopo 17 anni di bugie, serve adesso che si parli e che si vada tutti verso la stessa direzione, spiega Toni Pipitone che chiede discrezione nel trattare il caso.

Tutti devono continuare a cercare la verità” dice Tony che non vuole mostrarsi in viso ma che parla con i giornalisti di Quarto Grado. L’ex marito di Piera Maggio continua dicendo che si deve andare avanti perchè questa storia deve arrivare a una conclusione.

Denise Pipitone ultime notizie: Toni Pipitone parla a Quarto Grado

A me interessa che tutti assieme cerchiate di risolvere questa cosa” ha detto Toni Pipitone, nella sua intervista audio con la giornalista di Quarto Grado. “Per me va bene tutto, l’importante è che si arrivi alla verità” ha continuato l’uomo. Pipitone ha poi detto che a lui interessa arrivare a un finale per questo motivo vuole che tutti si occupino del caso, perchè pensa che solo in questo modo si scoprirà quella che è la verità su questa storia. Toni dice di voler capire cosa sia successo perchè sono passati 17 anni e lui ancora non sa nulla di quello che è accaduto il maledetto giorno in cui Denise è scomparsa e che forse adesso è il momento di fare chiarezza su tutto. Non solo: “Io voglio sapere che cosa è successo quel giorno ma anche prima, perchè la cosa è stata organizzata prima.Io so solo che mi sono svegliato sono andato a lavorare e quando sono tornato mia figlia non c’era più.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.