Si è impiccato l’assassino di Vanessa: trovato morto Antonino Sciuto

Le ha sparato sul lungomare, in mezzo ai suoi amici in una calda serata di fine agosto. Le ha tolto la vita, ha spento il suo sorriso. Le ha impedito di vivere tutto quello che sognava. Antonino Sciuto ha ucciso la sua ex Vanessa, l’ha freddata con sei colpi di pistola. Poi è scappato. Le forze dell’ordine sono state messe subito sulle sue tracce: era stato denunciato, aveva un divieto di allontanamento, era stato anche agli arresti domiciliari. Tutto questo non era bastato. Poi la scoperta: Antonino si è tolto la vita. E’ stato trovato impiccato pochi minuti fa. Nessuna fuga probabilmente, un suicidio arrivato poco dopo il gesto più vigliacco che ci possa essere, quello di uccidere la donna che si diceva di amare.

Questa mattina i Carabinieri avevano chiesto l’aiuto della stampa per diffondere le immagini, due foto dell’assassino, in modo da poterli rintracciare più facilmente. Non era andato però molto lontano, si trovata proprio nel paese di cui Vanessa era originaria. Lì è stato trovato morto.

Si è suicidato l’assassino di Vanessa Zappalà

La notizia è stata resa nota pochi minuti fa- I carabinieri del Comando provinciale di Catania lo hanno ritrovato senza vita, all’interno di un fondo agricolo a Trecastagni. Lì, i militari dell’Arma hanno recuperato anche l’auto, una Fiat 500 utilizzata per la fuga. Sciuto si sarebbe impiccato: era legato ai muri del casolare. Dopo aver spezzato con un atroce omicidio la vita della sua ex fidanzata, si è quindi tolto la vita.

La storia di Vanessa Zappalà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.