Gli italiani ai fornelli: come ce la caviamo in cucina?

Come se la cavano gli italiani in cucina? Dopo il lockdown è cresciuta la passione per la cucina casalinga
italiani in cucina dopo il lockdown

Nel nostro Paese la cultura culinaria è una delle colonne portanti, con cibi sfiziosi che in alcuni casi sono diventati piatti famosi in tutto il mondo. Basta pensare alla pasta o alla pizza per capire quanto sia importante l’Italia nel settore culinario mondiale. Siamo una vera e propria fonte d’ispirazione, anche se certe volte alcune interpretazioni dei piatti italiani ci fanno un po’ storcere il naso.

Sappiamo, però, che quando ci mettiamo ai fornelli non ce n’è per nessuno. Ma questo mito è vero? Quanti italiani sanno cucinare in casa? Lo scopriremo in questo articolo.

Le statistiche sugli italiani in cucina

Con il Covid-19 molti italiani hanno riscoperto il piacere della cucina. Anche un semplice piatto di pasta può dare emozioni, e noi lo sappiamo bene. Secondo le ricerche di Mastercard, più del 60% degli italiani si è rimboccato le maniche per risvegliare il proprio animo da cuoco. C’è chi preferisce cimentarsi in piatti tradizionali, come la carbonara o la classica pizza, mentre c’è chi cerca qualcosa in più cercando ricette online o sfogliando qualche libro di ricette.

Che sia un primo, un secondo o un dessert, cucinare è sempre un piacere per la maggior parte degli italiani, ma non è solo l’attività ai fornelli che richiede del tempo. Circa il 48% degli italiani vanno a fare la spesa per un periodo che va da una a due ore, con il 50% che preferisce acquistare pochi prodotti alla volta per più giorni invece di fare una spesa di grandi dimensioni.

Tornando alla ricerca delle ricette online, secondo gli ultimi dati, il 95% degli italiani hanno cercato almeno una ricetta online, su blog dedicati o cercando su YouTube dei video tutorial su come cucinare un determinato piatto.

Ad ogni regione il suo piatto

Dal Nord al Sud, sono tantissimi i piatti tradizionali che ancora oggi vengono presentati sui tavoli di tutta Italia. Ogni zona, regione, provincia ha il proprio piatto tradizionale, con alcuni che sono diventati famosissimi anche fuori dall’Italia. Abbiamo già citato la carbonara fatta a Roma, ma possiamo fare altri esempi come il cannolo siciliano, i tortellini bolognesi, gli arrosticini in Abruzzo e molti altri. Abbiamo deciso di scrivere qui un piatto tipico per ogni regione italiana, per farti scoprire piatti che potresti non conoscere e voler riprodurre a casa tua. Ecco i piatti principali:

  • Campania: Pizza
  • Abruzzo: Arrosticini
  • Lombardia: Risotto alla milanese
  • Veneto: Risi e bisi
  • Friuli-Venezia-Giulia: Frico
  • Basilicata: Lasagne e ceci
  • Puglia: Orecchiette e rape
  • Calabria: Filei alla ‘Nduja
  • Sardegna: Pane frattau
  • Trentino-Alto Adige: Canederli
  • Valle d’Aosta: Polenta Concia
  • Marche: Olive all’Ascolana
  • Piemonte: Bagna cauda
  • Liguria: Trofie
  • Umbria: Salsiccia di Norcia
  • Molise: Composta
  • Emilia-Romagna: Tortellini
  • Toscana: Panzanella
  • Lazio: Carbonara
  • Sicilia: Cannolo

Ci sono molti altri piatti, ma già con questa lista avrai già molte idee da poter sperimentare.

La cucina italiana in quarantena

Nel lockdown passato dagli italiani, molti hanno deciso di cimentarsi in cucina. C’è chi ha scoperto un talento nascosto, e chi ha deciso addirittura di aprire un vero e proprio blog di cucina, o un proprio canale nei social come TikTok o YouTube. C’è chi ha deciso di prendere nuovi strumenti o elettrodomestici dal volantino lidl o dai vari ecommerce, ma l’impressione generale è sempre la stessa: gli italiani dal lockdown hanno riscoperto il piacere della cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.