La ricetta di Cinzia Fumagalli delle patate delfino da La prova del cuoco

A La prova del cuoco oggi 4 marzo 2020 un’altra lezione di cucina di Cinzia Fumagalli ma anche la ricetta delle patate delfino. Le patate dauphine di Cinzia Fumagalli sono un classico, un contorno perfetto per la carne e il pesce, una delizia da gustare sia a pranzo che a cena. Le patate delfino si possono mangiare sia fredde che calde. E’ una delle ricette La prova del cuoco da copiare, utile in tante occasioni, un piatto fritto che di certo piacerà a tutti in famiglia. Non solo patate fritte perché nel composto delle patate delfino della Fumagalli ci sono anche burro, farina e uova. Ecco la preparazione per fare le patate delfino viste oggi a La prova del cuoco. 

CINZIA FUMAGALLI A LA PROVA DEL CUOCO OGGI 4 MARZO 2020 LA RICETTA DELLE PATATE DELFINO

Ingredienti per le patate delfino: 250 g di acqua, 100 g di burro, 200 g di farina, 800 g di patate lessate e schiacciate, 5 uova, sale, noce moscata, olio di semi

LA RICETTA DEI CONCHIGLIONI RIPIENI DI ANGELICA SEPE

Preparazione patate dauphine: laviamo bene le patate, le lessiamo, le peliamo e le schiacciamo. Nella pentola versiamo l’acqua che facciamo bollire aggiungendo sale e noce moscata, al bollore aggiungiamo quindi la farina a pioggia, mescoliamo subito e senza fermarci, energicamente. Aggiungiamo adesso le patate che abbiamo già lessato e schiacciato.

Aggiungiamo al composto le uova ma una alla volta. Mescoliamo sempre in modo energico, quando tutto il composto risulta omogeneo è pronto e lo versiamo nella sac a poche con la bocchetta rigata. 

Disponiamo sul piano di lavoro un foglio di carta forno su cui formiamo delle pallette di patate che ovviamente risulteranno rigate. In padella scaldiamo abbondante olio di semi di girasole o di semi di arachide ma va benissimo anche l’olio di oliva. Friggiamo le patate delfino, le facciamo ben dorare e scoliamo bene su carta da cucina. Serviamo calde o fredde, come contorno. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.