Piercing: possono indurre al suicidio

I piercing possono indurre al suicidio. Questa è la notizia che farà rabbrividire quanti hanno deciso di averne almeno uno sul proprio corpo. A lanciare l’allarme Roberto Gazzeri, del reparto di neurochirurgia dell’Ospedale San Giovanni Addolorata di Roma. In che modo i piercing possono indurre al suicidio? E’ lo stesso Gazzeri a spiegarlo: “Il piercing è ormai una moda consolidata, e per questo si tende ad ignorare che sia una pratica altamente pericolosa se non effettuata in maniera corretta”. Non sempre infatti si trovano persone davvero competenti nel forare la pelle per inserire un piercing.

Al riguardo Gazzeri ricorda il caso di una ragazza italiana di 18 anni: “un mese dopo l’inserzione del piercing, la paziente ha iniziato ad avere un dolore lancinante al lato destro del viso; si trattava di una nevralgia del trigemino, irritazione di un nervo che attraversa naso e lingua. Tale dolore è probabilmente uno dei più insopportabili che si conosca, e non a caso viene anche definito sindrome del suicidio, in quanto spinge perfino a gesti estremi pur di far cessare il dolore“. A quanto pare, casi di questo tipo sarebbero frequenti tra coloro che hanno piercing.

I problemi legati ai piercing non si limitano a questo. Sono pericolosi anche per altre ragioni, spiegate da Marcello Monti, responsabile dell’Unità operativa di dermatologia presso l’Istituto clinico Humanitas di Milano-Rozzano: Nei fori del piercing va a finire sporcizia, polvere, sapone, e soprattutto batteri e virus; essi prolificano in quei punti e possono andare a finire facilmente nel sangue, soprattutto se la zona è ricca di vasi sanguigni”. 

Insomma, i piercing possono essere un pericolo, soprattutto se vengono fatti da persone non competenti. Fate attenzione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.