Trova 50 mosche morte che galleggianti nella birra Foster

Un episodio molto strano, e di poco gusto, che accade a Londra. Senza dubbio si tratta di una birra da non bere ma da dimenticare del tutto. E’ quanto è accaduto a Daniel Bailey, bevitore esperto e amante della birra “bionda”. L’uomo è rimasto coinvolto in uno spiacevole episodio, ovvero in una bottiglia di Foster dal retrogusto particolare. Bailey aveva acquistato la birra in un supermercato Asda a Nuneaton, in Warwickshire. Pare che dentro la birra vi erano circa 50 mosche morte galleggianti. L’uomo, preso dal disgusto, è tornato al supermercato per farsi restituire i soldi “Mi sono subito reso conto che la birra non aveva un buon sapore, ma un gusto caldo e salato”, ha riferito Bailey. L’uomo, incuriosito e preoccupato dal sapore della birra, si è accorto infatti che la stessa era torbida e, guardando più da vicino e attentamente ha scorto che dentro la birra acquistata vi erano circa 50 mosche che vi galleggiavano dentro. Uno spettacolo orribile al solo pensiero e Bailey è rimasto senza parole.
Daniel, insieme a un amico, sono tornati da Asda al supermercato e hanno mostrato la loro bottiglia con le mosche dentro galleggianti. L’uomo ha chiesto indietro i soldi della birra, i quali gli sono stati restituiti, ma non ha ricevuto alcuna spiegazione sullo spiacevole inconveniente.
Un portavoce di Heineken, il proprietario di Foster in Gran Bretagna, ha riferito che: “Come birraio leader del Regno Unito, la qualità del prodotto è di fondamentale importanza per Heineken. Vendiamo milioni di bottiglie della Foster ogni anno e vogliamo che i consumatori abbiano la qualità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.