Modificare la normale bicicletta per farla diventare elettrica: ecco come fare

È possibile modificare una semplice bicicletta in una elettrica? La risposta è sì. Vediamo come fare. Trasformare una comune bicicletta in un mezzo a pedalata assistita è possibile: questa nuova tecnica di conversione si chiama Retrofit ed è stata sperimentata prima in Finlandia e poi riproposta dal Comune di Bergamo nell’ambito del progetto  “New Mob. Meno energia, più movimento”. Questo progetto permette di trasformare in mezzi elettrici di ultima generazione i cosiddetti rottami. Ma quali sono i vantaggi? Innanzitutto, trasformare la propria bicicletta in un mezzo di trasporto elettrico a pedalata assistita permette di non inquinare l’ambiente e di ottimizzare la propria due ruote. La bicicletta elettrica è dotata di un motore di dimensioni ridotte che permette al ciclista di dimezzare lo sforzo fisico. La batteria, invece, si ricarica con un paio d’ore di collegamento a una normale presa elettrica. Questi i vantaggi di averne una; poi è possibile sia acquistarla che “trasformarla”. Vediamo come modificare la normale bicicletta per farla diventare elettrica. Esiste un kit della Nine Continent dotato di istruzioni per il suo montaggio su diversi modelli di biciclette. Per il montaggio del kit, potete rivolgervi a un meccanico esperto o darvi al fai da  te, magari vedendo le informazioni in rete. Montare un kit non è un’operazione complicata, ma richiede una buona conoscenza della meccanica della bicicletta. Infatti, se il kit viene montato male o non è adatto a quel modello di bicicletta, si corre il rischio di rovinarlo. Per questo, bisogna informarsi bene prima di acquistare un kit per modificare il proprio mezzo e poi darsi al fai da te solo se si è certi di avere le nozioni di base. Altrimenti, basta consultare un meccanico e spendere qualche soldo in più per il montaggio. Ecco dunque come fare per dotarsi di un mezzo a pedalata assistita e fare meno fatica.

One response to “Modificare la normale bicicletta per farla diventare elettrica: ecco come fare

  1. In Italia esiste un’azienda che da oltre 10 anni tratta esclusivamente biciclette a pedalata assistita ed è specializzata nella trasformazione di biciclette normali in bici elettriche.
    Si chiama Green Line Mobility ed è presente a Verona ma può proporre le sue innovative soluzioni su tutto il territorio nazionale.
    Green Line Mobility (www.greenlinemobility.com)
    già da molti anni ha fornito ottime biciclette a pedalata assistita alla Provincia di Torino; al Comune di Cavallese (TN); al Comune di Avigliana (TO); alla Polizia Municipale di Merano; al Parco Nazionale Gran Paradiso in Valle d’Aosta; al Comune di Chamois (AO); al Comune di Cogne (AO); alla Fondation Grand Paradis ed a varie attività private con enorme soddisfazione.
    Stranamente nessun cenno è mai stato fatto perché GLM è vista come il fumo negli occhi dalla concorrenza che fino ad oggi ha saputo proporre solo prodotti scadenti della RPC ovvero prodotti made in China mentre GLM da ormai 3 lustri è distributrice per l’Italia del miglior marchio disponibile sul mercato mondiale: le biciclette a pedalata assistita FLYER e oggi anche i prestigiosi modelli Haibike, alle migliori condizioni economiche sul mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.