Neknominate: la nuova sfida mortale dei social ha già provocato due vittime


Si chiama NekNominate e si tratta della nuova moda mortale che circola nelle ultime ore nei social network. Si contano già delle vittime: si tratta di due giovani di Dublino.

I social network vengono spesso considerati come un luogo di aggregazione dove molte persone dai più diversi interessi possono incontrarsi. Eppure esistono dei casi in cui queste piattaforme possono rivelarsi in realtà come uno strumento che può portare i giovani alla perdizione.

La nuova pericolosa moda dei social network si chiama NekNominate e consiste nell’ingurgitare enormi quantità di alcolici tutte d’un fiato. L’utente, poi, lancia la sfida ai propri amici nei social network e, se decidono di accoglierla, dovranno ripetere l’impresa.

I dottori hanno provato ad avvertire i giovani che questo comportamento può rivelarsi essere rischioso per la loro salute ma, a quanto pare, le raccomandazioni non sono servite a molto. Le vittime del NekNominate sono attualmente due: si tratta di due ragazzi di Dublino, i cui corpi sono stati trovati privi di vita. Ross Cummins è stato recuperato in casa propria privo di sensi a causa del coma etilico mentre il corpo di Jonny Byrne è stato avvistato in un fiume. Molto probabilmente il ragazzo era precipitato dentro durante la sbornia.


Leggi altri articoli di Curiosità

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close