RaiNews 24 blocca l’Isis: mai più trasmessi filmati di orrore e violenza (VIDEO)

Maggioni RaiNews24

Da oggi RaiNews 24 non manderà più in onda video e filmati relativi alla violenza messa in atto dall’Isis: la decisione è stata annunciata in un video dalla la direttrice di testata Monica Maggioni che si è fatta portavoce di un pensiero comune: quello di non spettacolizzare più gli atti atroci messi in atto dall’autoproclamato Stato Islamico che negli ultimi tempi sta inasprendo enormemente la violenza contro civili inermi che in molte situazioni vengono uccisi barbaramente. E’ giusto secondo voi evitare che si diffonda il panico ma anche evitare di essere i primi a fare pubblicità ai terroristi dell’Isis?

PERCHE’ E’ GIUSTO NON MOSTRARE I VIDEO DELL’ISIS- In un paio di minuti di intervento, Monica Maggioni spiega il perché di una decisione largamente condivisa da tutti gli addetti ai lavori in casa RaiNews 24.

Da oggi in casa RaiNews 24 si fermerà è la macchina della propaganda. Vedete, ormai l’Isis si è trasformato in una sorta di Hollywood del terrore, i filmati confezionati sono studiati, ogni comunicato viene fatto con una regia sapiente. Ecco, da questo momento noi non vogliamo diventare parte della loro propaganda e ci fermiamo qui.

 L’ISIS MINACCIA L’ITALIA: SE ATTACCA LA LIBIA ARRIVANO 500MILA MIGRANTI

Ma più un filmato trasmesso sulle barbarie eseguite magistralmente dall’Isis che negli ultimi tempi ha messo in moto un meccanismo perfido e pericoloso di spettacolarizzazione, puntando sul dovere di fare cronaca da parte di testate e quotidiani di tutto il mondo.

ISIS A SUD DI ROMA: MA QUALI SONO I RISCHI PER L’ITALIA? 

COME FARE CRONACA SENZA FARE PROPAGANDA ALL’ISIS-Ma cronaca si può fare anche solo raccontando le barbarie commesse, senza tuttavia mandare in onda i filmati perfettamente confezionati da coloro che, invece, si sono fatti prendere la mano, giocando pericolosamente con la vita degli altri, come ha sostenuto nel suo intervento Monica Maggioni:

Ogni volta che uno dei video dell’Isis arrivava, tra di noi iniziava una sorta di dibattito per cercare di capire come gestire una cosa tanto complessa: fino a dove far vedere l’orrore e la crudeltà di questi terroristi. Ebbene, l’orrore e la crudeltà, adesso, è nota a tutti.

Ecco cosa ha detto la direttrice di RaiNews24:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.