A Rimini il primo supermercato dove fare la spesa è completamente gratis

Il sogno di tutti è fare la spesa senza pagare. Ecco che a Rimini è nato il primo supermercato dove la spesa è completamente gratis. Un’iniziativa nata grazie alle istituzioni e associazioni della provincia di Rimini. Il supermercato la cui inaugurazione è stata fatta sabato con il vescovo, Lambiasi e il sindaco della città, Andrea Gnassi, vede la costituzione del primo supermercato solidale dove fare la spesa è completamente gratuito. Un supermercato dove si può accedere però solo se si hanno dei requisiti particolari. L’idea nasce per venire incontro a tutte le persone che sono in difficoltà economica e che non riescono a fare la spesa.

Le istituzioni e le associazione della provincia di Rimini hanno pensato bene ad unirsi e fare sì che questo potesse succedere. Per fare la spesa in questo Emporio senza pagare, bisogna essere residenti a Rimini o in uno dei dieci comuni della Valmarecchia (in quanto il progetto è cofinanziato dal Piano di Zona del distretto socio-sanitario Rimini Nord); Dsu e Isee con reddito fino a un massimo di 7.500 euro; stato occupazionale, per le persone in età lavorativa. Tutto questo a validità annuale massimo.

IL PAPA DICE NO A VEGGENTI E CARTOMANTI – LEGGI QUI

In questo supermercato lavoreranno volontari che mettono a disposizione il loro tempo e si occuperanno di garantire che tutto sia sempre perfetto, per accogliere queste persone in difficoltà. Sarebbe bello se tutti i comuni sposassero un’iniziativa del genere, così da sopperire alle esigenze delle famiglie in difficoltà. Tutti potranno contribuire a riempire gli scaffali del supermercato di Rimini, in quanto è previsto che tutti possano donare alimenti per questa lodevole causa. In molti hanno aderito già al rifornimento del supermercato, speriamo e auspichiamo che tanti comuni italiani possano seguire l’esempio di Rimini che ha messo insieme attraverso le istituzioni e le associazioni del territorio questa iniziativa che merita essere conosciuta da tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.